Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tutto speciale Candida

La dieta contro la Candida

di
Pubblicato il: 22-04-2015

In presenza di Candida è bene fare attenzione all'alimentazione, evitando il consumo eccessivo di zuccheri semplici (glucosio) e lieviti.

La dieta contro la Candida © Thinstock

Sanihelp.it - La vaginite da Candida è un’infezione causata dalla Candida albicans, un fungo normalmente presente a livello vaginale in forma asintomatica, che può diventare aggressivo in particolari condizioni. La dieta gioca senz’altro un ruolo determinante in questo senso. Un’alimentazione ricca di zuccheri e lieviti, infatti, può favorire la sua comparsa.

In caso di infezione o di recidive da Candida è molto importante seguire un regime alimentare privo di alcuni alimenti per 1-2 giorni alla settimana, per alcuni mesi. Sono da evitare tutti i prodotti lievitati al forno come pane, pizza, grissini, crackers, ecc.; tutti i tipi di formaggio, sia freschi che stagionati; i funghi; il tofu; il miele; i condimenti come aceto, dado da brodo, maionese e salse di vario tipo (anche la salsa di soia e di miso); le bevande fermentate (tra cui anche birra e vino); tutti gli alcolici; il tè (tranne il tè verde che non è soggetto a fermentazione); gli avanzi di cibo conservati all’aria aperta; le bevande zuccherine, i dolci, i gelati e tutti gli alimenti ricchi di glucosio, di cui la Candida è molto ghiotta.

Oltre a seguire una dieta ad esclusione, è consigliabile associare anche l’impiego di fermenti lattici per bocca. In modo particolare sono efficaci quelli a base di Lactobacillus ramnosus e Lactobacillus reuteri, poiché sono in grado di raggiungere l’ambiente vaginale e proteggerlo dall’aggressione della Candida albicans.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
www.thecandidadiet.com

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti