Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Chirurgia plastica

Vip USA stravolti dai ritocchi

di
Pubblicato il: 14-04-2015

Da Meg Ryan a Demi Moore, da Stallone a Michey Rourke, sono tante le celebrity vittime di bisturi e botox estremi. Giudicate dal chirurgo plastico.

Vip USA stravolti dai ritocchi © Web

Sanihelp.it - «Negli Stati Uniti c'è una sottocultura estetica che punta all'esagerazione. Non è un caso che moltissimi vip e star di Hollywood, che lavorano grazie al proprio aspetto, siano finiti, negli anni, nell'elenco degli stravolti dai ritocchi» a parlare è il dottor Giulio Basoccu, chirurgo plastico, estetico e ricostruttivo, docente a Tor Vergata e responsabile della Divisione di Chirurgia plastica dell'Ini, Istituto neurotraumatologico italiano che avverte di come il rischio di cadere nella trappola degli interventi estremi sia dietro l’angolo.

Ci sono innanzitutto le vittime del botox spregiudicato, come Renée Zellweger, di recente è apparsa quasi irriconoscibile nelle immagini pubbliche. Per il chirurgo plastico il trattamento c'è stato e ha stravolto le caratteristiche dell'attrice. Altra vittima illustre, che ha ammesso il ricorso alla tossina, è Nicole Kidman, anche se « i danni non sono stati enormi: all'epoca il suo viso era un po' troppo gonfio e statico, ma poi ha ritrovato mobilità» sottolinea il medico. 

Ma attenzione anche alla chirurgia. «Se il botulino non può sostituire il bisturi, anche perché le indicazioni sono molto diverse, entrambi possono far danni» avverte Basoccu che, senza mezzi termini, boccia due celebri attrici: «Meg Ryan purtroppo ha esagerato con il bisturi modificando caratteristiche tipiche della sua bellezza sbarazzina. Ma anche Melanie Griffith, intervenuta pesantemente sul suo viso con l'effetto di aggiungere anni, piuttosto che toglierne qualcuno».

E non si salva neppure Demi Moore: «In questo caso il problema non è nell'aspetto attuale dell'attrice, che appare congelato nel tempo, quanto proprio nella non accettazione della propria età. Voler apparire una ventenne quando ormai si hanno anche 30 anni in più è sbagliato e pericoloso. Anche perché in questi casi il rischio è quello di ritrovarsi ad essere la maschera di se stessi, come accade di questi tempi anche a molti attori maschi» sottolinea il chirurgo. A chi si riferisce in particolare? Stallone, Ron Moss e Michey Rourke: « I lineamenti sono stravolti, e il confronto con le immagini di qualche anno fa è impietoso» aggiunge.

Resta qualche buon esempio? «Jane Fonda, che sicuramente cura il proprio aspetto e ricorre alla medicina e alla chirurgia estetica, ma in modo attento e delicato, con grazia. Rinfrescando la propria bellezza senza stravolgerla e soprattutto senza l'obiettivo di cancellare interi decenni dal proprio volto» spiega Basoccu.

In Italia il medico non condivide gli eccessi di Nina Moric, mentre promuove Sabrina Ferilli, e tranquillizza: «In Italia donne e uomini per fortuna cercano qualcosa di diverso dalla chirurgia e dalla medicina estetica: si sta diffondendo un'attenzione alla naturalezza e all'armonia che ci salverà dagli eccessi delle star e dei vip a stelle e strisce».

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Adnkronos

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti