Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tiroide: malattie in aumento, spesso le cure sono difficili

di
Pubblicato il: 21-04-2015

Sanihelp.it - Stiamo osservando un incremento delle malattie della tiroide. È un trend che vedrà, nei prossimi 20 anni, aumentare ulteriormente questi disturbi che già oggi colpiscono oltre il 10% della popolazione, con oltre un milione di malati solo in Lombardia. L’incremento è attribuibile sia all’inquinamento ambientale che a situazioni locali e alla carenza iodica che caratterizza molte aree del nostro territorio.

Oggi il 40% delle persone in cura con la terapia sostitutiva con levotiroxina è in disequilibrio ormonale: in questi casi il medico tende ad aumentare la dose e il malato va incontro al rischio di sviluppare ipertiroidismo, che aumenta la probabilità di sviluppare altri disturbi.

Uno studio condotto dal team di Carlo Cappelli, endocrinologo all'AOU Spedali Civili di Brescia, pubblicato sulla rivista Europe Geriatric Medicine, che ha seguito per 5 anni due gruppi di malati anziani (417 in totale) in trattamento con levotiroxina, l’ormone tiroideo, in compresse o in forma liquida, ha dimostrato una maggiore stabilità del profilo ormonale nelle persone trattate con levotiroxina liquida, evitando i rischi di ipotiroidismo o ipertiroidismo. In particolare, il rischio di una soppressione del TSH, e quindi di ipertiroidismo, è 5 volte maggiore in malati trattati con levotiroxina in compressa.

L’ipertiroidismo è molto rischioso per gli anziani ed è documentato un maggiore rischio di sviluppare problemi cardiaci come fibrillazione atriale, osteoporosi, fratture e decadimento cognitivo. Pertanto mantenere un profilo ormonale stabile è auspicabile e oggi questo è possibile grazie a nuove formulazioni alternative alle compresse.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Convegno Tiroide dalla gestazione alla terza età, promosso da Associazione Medici Endocrinologi, 18 aprile 2015, Brescia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4.25 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti