Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

MiGames, un evento tra sport, divertimento e solidarietà

di
Pubblicato il: 20-05-2015

Sanihelp.it - «Live the city, live the sport», uno slogan che descrive in modo semplice ma conciso il progetto di MiGames, un evento multi-sport che si terrà tra il 6 ed il 14 giugno presso il centro sportivo PlayMore! Moscova, e che vedrà lo svolgimento in contemporanea di un torneo con diverse attività sportive (in particolare basket, calcio, beach volley, atletica e la »gabbia», dove si disputerà un torneo di calcetto tra squadre composte da sole due persone).

«Il progetto MiGames nasce dal desiderio percepito da alcuni giovani ragazzi di mettersi in gioco – spiega il ventisettenne Davide Ardizzone, CEO e founder di MiGames – In poco più di un anno abbiamo visto l’evento crescere, tanto che siamo riusciti a portare la manifestazione persino al di fuori dei confini nazionali».

Infatti, dopo il successo dello scorso anno che ha visto la partecipazione di circa 900 atleti e più di 3000 persone, per questa edizione il progetto MiGames ha deciso di ampliare non solo il numero di discipline proposte (con l’introduzione del calcio integrato e del basket in carrozzina), ma anche le giornate di gioco, che si svolgeranno per l’appunto in tre diverse tappe, la prima a Milano, la seconda a Santa Margherita Ligure e la terza in Rwanda.

E proprio nella cittadina ruandese di Rulindo, grazie alla collaborazione con l’associazione Okapia sarà possibile coinvolgere duecento bambini africani in un torneo sportivo di basket, calcio e pallavolo, una manifestazione che permetterà di premiare i giovani partecipanti con delle borse di studio per il successivo anno accademico.

«Dopo essere entrato in contatto con la realtà di MiGames, abbiamo deciso di provare ad esportare anche in Rwanda questo bellissimo concetto di sport, portatore di valori come sacrificio, uguaglianza e solidarietà – commenta Dennis Treu, presidente di Okapia onlus, durante la conferenza stampa di oggi – Il nostro obiettivo è coinvolgere duecento bambini di età compresa tra sei e sedici anni in tre giornate all’insegna dello sport e dello stare insieme, un’iniziativa che speriamo di trasporre, tramite il sostegno delle associazioni sportive e degli imprenditori locali, anche in altri Paesi dove già operiamo».

Ma non è tutto! La dimensione di impegno sociale dei MiGames si spinge infatti oltreoceano, fino in Colombia, per mezzo del sostegno all’associazione 'Italia por Colombia' reso possibile grazie ad una lotteria di beneficienza durante la quale verranno messi in palio articoli sportivi autografati da personaggi famosi.

«Sia per il supporto ai 150 bambini che seguiamo tramite l’associazione Italia por Colombia, sia per i progetti avviati in altre parti del mondo da associazioni come Okapia, posso dire di aver trovato nell’Italia, un Paese sensibile e sempre pronto ad aiutare il prossimo – afferma Ivan Cordoba, ex calciatore di serie A nonché presidente di Italia por Colombia – MiGames è un progetto speciale perché penso sia fantastico poter usare lo sport, con la sua carica di divertimento e passione, come uno strumento attraverso cui aiutare altre persone. Spero di riuscire, entro i prossimi due anni, a portare MiGames anche in Colombia, dove sicuramente sarà accolto con grande entusiasmo».

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Conferenza Stampa MiGames (20 maggio 2015)

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti