Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

2005, allergie anticipate e più cattive a causa dello smog

di
Pubblicato il: 03-03-2005
Sanihelp.it - Cattive notizie per i 10 milioni di italiani allergici: quest'anno starnuti e occhi rossi potrebbero sorprenderli prima.
Lo smog accumulato a causa del clima secco e senza piogge potrebbe infatti anticipare e aggravare i sintomi primaverili, come ha spiegato Fabrizio Pregliasco, virologo all'università degli Studi di Milano.

«I primi ad attaccare nelle prossime settimane saranno i pollini di querce, olmi, ontani, aceri e betulle», ha sottolineato l'esperto. E poichè nello stesso periodo continuerà a colpire anche l'influenza, il rischio è che allergie e virus si sovrappongano, facilitando errori diagnostici.

Il legame tra inquinamento e allergie è dimostrato, ha confermato il professor Pier Carlo Braga, direttore del Centro di ricerca in Farmacologia respiratoria dell'ateneo meneghino; proprio a causa dei veleni atmosferici, i connazionali vittime degli effetti irritanti di pollini e simili aumentano del 10-15% ogni anno.
«E le condizioni meteo di questo inverno potrebbero creare ancora più problemi», continua Braga, «perchè le polveri sottili invernali e l'ozono estivo acuiranno la reattività delle vie respiratorie».

Contro i sintomi delle allergie gli esperti danno il via libera all'automedicazione responsabile con farmaci da banco specifici.
Ecco le regole per sentirsi meglio: evitare gli stimoli allergenici, non fumare, evitare campagna e montagna, non trascorrere troppo tempo all'aperto nelle giornate secche e ventose e evitare di fare giardinaggio o tagliare l'erba.
Gli antistaminici, disponibili senza ricetta medica, possono alleviare i sintomi: agiscono in genere dopo 15-30 minuti dall'assunzione e il loro effetto dura dalle tre alle otto ore.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
AdnKronos

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti