Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il frigorifero? Non un semplice contenitore di cibo

di
Pubblicato il: 22-06-2015

Sanihelp.it - Il frigorifero è uno specchio dei moderni stili di vita, testimone e riflesso delle evoluzioni culturali, sociali ed economiche di un Paese. Sono alcuni degli aspetti della ricerca europea divulgata in occasione della presentazione dei nuovi elettrodomestici Whirlpool e Indesit.

Il 56% degli intervistati ritiene che il frigorifero riflette il proprio stile di vita. Italiani e francesi si rivelano quasi maniacali nell’organizzazione dello spazio. Britannici, russi e polacchi amano personalizzare l’elettrodomestico con foto e magneti, contrariamente ai belgi, olandesi e svedesi che preferiscono uno stile minimalista e lineare. 

Dalla ricerca emerge che in Italia lo stile di vita rilevante è quello guidato dalla condivisione. Per il 79% degli italiani il cibo favorisce la socializzazione. Ed è anche spesso oggetto di comunicazione: il 58% dichiara che la socialità legata al cibo è oggetto di conversazioni, perché l’alimentazione non è solo nutrizione ma piacere e convivialità. Il frigorifero dunque è la moderna dispensa della casa, che rappresenta il luogo privilegiato per mangiare e socializzare per l’83% degli italiani.  

In tutti i Paesi coinvolti dalla ricerca la spesa al supermercato è un rito settimanale (in Francia e Svezia consolidato), anche se in alcuni casi l’abitudine di fare la spesa giornalmente per acquistare prodotti freschi (frutta, verdura, latte e carne) è ancora diffusa: in Polonia è un’abitudine legata per lo più alla volontà di non sprecare il cibo e comprare ciò che serve giorno per giorno, mentre gli italiani preferiscono comprare frutta e verdura fresca ogni due giorni, la stessa frequenza è adottata dai russi per l’acquisto però di latte e suoi derivati.

In UK il prodotto comprato più di frequente è il latte (3 volte a settimana), mentre in Belgio e nei Paesi Bassi verdura e carne sono l’acquisto fatto minimo due volte alla settimana. La verdura è l’alimento che occupa la gran parte del frigorifero degli europei. 

In Italia la frutta fresca è il prodotto che, insieme alla verdura, occupa più spazio. Gli italiani sono infatti coloro che acquistano quantità di frutta al di sopra della media. Francia, Gran Bretagna e Svezia hanno in frigo molti prodotti caseari. I francesi amano in particolare lo yogurt, mentre latte e uova sono conservati in quantità dagli svedesi e dai britannici. Nel frigo dei polacchi si trovano molti affettati. In Russia, carne e pesce sono presenti in gran quantità. Belgi e olandesi amano invece riempire i loro frigoriferi di bevande di ogni tipo.

Oltre ai basici latte, uova, verdura e carne, è curioso scoprire che nel frigorifero degli italiani non manca mai l’acqua minerale (56%). Bevande analcoliche invece sono una presenza fissa per i belgi (52%), gli olandesi (52%) e i britannici (38%).

Nel frigorifero dei polacchi non mancano gli affettati (72%). Cibi preparati in casa e conservati per durare tutta la settimana sono il must have dei russi (64%) che si rivelano quindi i più organizzati d’Europa. Aglio/cipolla (56%) e caffè (33%) sono invece sempre presenti nel frigo degli svedesi.  

E invece cosa non deve mai mancare nel freezer? Gelati per gli italiani (46%), prodotti in scadenza surgelati per i francesi (25%), gelati e pizza per i belgi (34%), gli olandesi (34%) e i britannici (37%), cibi di scorta per i polacchi (31%), piatti pronti surgelati (70%) e gelati (45%) per i russi, pane e prodotti da forno per gli svedesi (34%).  



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Nuova ricerca europea Whirlpool sui trend, ricerca web quantitativa condotta a gennaio 2015 dall'Istituto Research Plus e ricerca qualitativa condotta da Memethic Lab in Italia, Francia, Gran Bretagna, Polonia, Russia, Belgio, Paesi Bassi e Svezia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti