Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Risonanza magnetica: ora si può fare anche in piedi

di
Pubblicato il: 24-06-2015

Sanihelp.it - Chi ha dolori, acciacchi o difficoltà motorie e fa fatica a sdraiarsi da ora in poi, grazie a una novità tecnologica italiana, può affrontare la risonanza magnetica senza doversi sdraiare, con benefici anche per l’accuratezza dell’esame.

La nuova risonanza magnetica è già operativa presso il D-LAB (DiagnosticLab) di Bologna, tra i pochissimi al mondo ad avere questo rivoluzionario macchinario. Si tratta di una tecnica innovativa, che consente di effettuare esami anche in posizione ortostatica, ovvero in piedi.

Il lettino ergonomico, per un facile posizionamento e un elevato comfort del malato durante l’esame, garantisce una migliore valutazione delle patologie derivanti da instabilità meccanica e conferisce una funzionalità diagnostica aggiuntiva rispetto alle risonanze magnetiche tradizionali. Inoltre, essendo tutto aperto, anche coloro che soffrono di claustrofobia possono effettuare l’esame in tranquillità.

I sistemi esistenti permettono lo studio delle articolazioni solo in posizione supina. Invece grazie alla possibilità di ruotare il magnete, questo dispositivo permette di eseguire lo studio del malato in posizione ortostatica sotto carico fisiologico. Ciò consente ulteriori prospettive diagnostiche e offre un nuovo punto di vista nello studio di patologie in cui il carico è fattore critico nell’accentuazione delle patologie stesse.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
D-LAB (DiagnosticLab)

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti