Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La chirurgia bariatrica per ridurre l'incontinenza

di
Pubblicato il: 29-06-2015

Sanihelp.it - Le persone che si sottopongono a interventi chirurgici per ridurre il loro peso corporeo, possono notare sul lungo termine anche un miglioramento della propria incontinenza urinaria: lo sostiene uno studio condotto presso l’università della California e pubblicato sulla rivista JAMA Internal Medicine.

Gli autori dello studio sono partiti dal presupposto che l’obesità è un fattore di rischio per lo sviluppo di incontinenza, mentre un’importante perdita di peso sembra essere un fattore protettivo contro la perdita di continenza della vescica.

Questo studio ha cercato di capire cosa succede alla continenza urinaria a distanza di tre anni da un intervento di chirurgia bariatrica: i ricercatori hanno analizzato i dati relativi a circa 2000 persone, di età compresa fra i 18 e i 78 anni, il 79% donne, che fra il 2005 e il 2009 si sono sottoposti a un intervento di chirurgia bariatrica.

Circa la metà delle donne e un quinto degli uomini compresi in questo studio hanno rivelato che prima dell’intervento per la perdita di peso soffrivano di almeno un episodio di incontinenza settimanale (come per esempio perdite urinarie a seguito di un colpo di tosse, uno starnuto o una risata).

Quando l’intervento chirurgico ha comportato una perdita significativa di peso (del 29% circa per le donne e del 26% per gli uomini) è stato notato un miglioramento significativo nel controllo vescicale a tre anni di distanza dall’intervento chirurgico.

Maggiore è stato il peso perso con l’intervento maggiore sono stati i benefici in termini di continenza urinaria: chi ha riacquistato molto peso dopo l’intervento ha visto sparire tutti i benefici legati alla migliore continenza, come pure pochi miglioramenti sono stati notati per i pazienti più anziani e per quelli con gravi problemi di deambulazione. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti