Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

USA: registrata la prima vittima da morbillo dal 2003

di
Pubblicato il: 03-07-2015

Sanihelp.it - Il dibattito intorno alla necessità e alla bontà del vaccino, alimentato ad arte da disinformazione e leggende metropolitane, tra cui quella che vorrebbe la profilassi responsabile di casi di autismo nei più giovani, non risulta accesso solo in Italia. In questi giorni ha fatto scalpore il giro di vite a riguardo dello Stato della California, il cui governatore Jerry Brown ha imposto e firmato una legge che rende obbligatoria l'immunizzazione infantile per tutti i bambini in età pre-scolare. Tale norma, come specificato dal New York Times, rende la California lo stato americano più vasto ad adottare misure obbligatorie per gli infanti che vogliano essere ammessi in asili o scuole pubbliche: d'altronde, solo qualche mese fa, aveva fatto scalpore l'epidemia di morbillo che aveva colpito più di cento persone a Disneyland, scatenatasi a causa di un turista non vaccinato proprio nel parco giochi di Los Angeles.

Non sono mancate ovviamente le polemiche intorno alla stretta imposta da Jerry Brown: lo sfogo più clamoroso a riguardo è giunto da un famosissimo attore hollywoodiano, Jim Carrey. Il protagonista di film come «Ace Ventura», «The Truman Show» e «Se mi lasci, ti cancello» ha affidato alla sua pagina ufficiale di Twitter una dichiarazione in cui definisce la misura come degna di un regime dittatoriale: «il governatore della California – prosegue Carrey – ha detto sì all'avvelenamento di un maggior numero di bambini con mercurio e alluminio, grazie ai vaccini obbligatori. Questo fascismo va fermato». Chiaramente lo sfogo ha suscitato un vespaio tra i suoi followers, che ha costretto l'attore a specificare il motivo di tanto astio: il problema, secondo la star, sarebbe il Thimerosal, sostanza appunto presente nel vaccino e accusata di causare autismo nei bambini.

Orbene, sfortunatamente il giorno successivo questa perentoria presa di posizione è giunta una notizia drammatica, che ovviamente nessuno avrebbe voluto avere, men che meno i movimenti anti-vaccino che si stanno diffondendo negli Stati Uniti, in cui appunto il numero delle persone che si sottopongono alla profilassi risulta in forte calo: una donna è morta nello Stato di Washington proprio a causa del morbillo, prima vittima di questa patologia, fortemente contagiosa ma raramente letale, in dodici anni. Ovviamente, la donna aveva rifiutato il vaccino contro la malattia in questione: come lei, secondo i dati in possesso dal Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie di Atlanta, altre 176 persone hanno contratto il Paramyxovirus negli USA nel solo 2015. La vittima, come riportato dal Washington State Department of Health, è deceduta in primavera: ma durante l'autopsia i medici hanno rinvenuto il virus del morbillo, letale a causa di un sistema immunitario già compromesso a causa della concomitante presenza di altre condizioni di salute.

Grazie alla campagna di profilassi condotta a cavallo tra la fine del 1990 e l'inizio del nuovo millennio, nel 2000 le autorità avevano dichiarato che il morbillo era stato eliminato dagli Stati Uniti, il che significava che la malattia non era più nativa dell'America ma poteva ancora essere introdotta all'interno del paese da turisti. Tuttavia, sempre più persone hanno cominciato a rifiutare il vaccino, adducendo ragioni personali o religiose, probabilmente influenzati dalle voci incontrollate e dalla disinformazione attorno alla pericolosità dello stesso, cosa che ha portato purtroppo il morbillo a tornare alla ribalta. È da ricordare come, sebbene sia generalmente considerata una patologia piuttosto banale, il rischio di complicazioni legate al Paramyxovirus è reale: può infatti causare otite, polmonite, broncopolmonite ed encefalite, che nel 15% dei casi causa il decesso della persona e nel 50% dei casi provoca danni permanenti. Ora si attendono sviluppi nella querelle tra Jim Carrey e il governatore della California, destinata a proseguire a causa di questo tragico, inattesa fatalità. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Stato della California, New York Times, Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie, Washington State Department of Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti