Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

I chili di troppo ci costano 9 miliardi di euro l'anno

di
Pubblicato il: 08-07-2015

Sanihelp.it - Il peso dell’obesità non si misura solo sulla bilancia: obesità e sovrappeso sono responsabili di una spesa annuale a carico del Sistema sanitario nazionale pari a circa 4,5 miliardi, a cui si aggiungono altri 4,5 miliardi di costi non sanitari, come la perdita di produttività, l’assenteismo e la mortalità precoce. Un terzo della spesa è imputabile a una malattia collegata: il diabete.

Il quadro è stato delineato all’Italian Barometer Diabetes Forum, con la presentazione del rapporto sull’obesità nel nostro Paese, e della 2015 Milan Declaration, documento promosso dalla Società Italiana dell’Obesità e dall’European Association for the Study of Obesity.

Nel nostro Paese il 10% della popolazione è obeso e il 40% in sovrappeso, ma le proiezioni dell’Organizzazione mondiale della sanità, entro 15 anni, portano quasi al raddoppio della prevalenza di obesità che sommata al sovrappeso interesserà circa il 70% della popolazione. A livello mondiale, l’Oms stima che circa il 58% del diabete mellito, il 21% della malattie coronariche e quote comprese tra l’8 e il 42% di certi tipi di cancro siano attribuibili all’obesità.

Sovrappeso e obesità rappresentano il quinto più importante fattore di rischio per mortalità globale e i decessi attribuibili all’obesità sono almeno 2,8 milioni l’anno nel mondo. L’obesità è responsabile della perdita ogni anno di circa 94 milioni di anni di vita aggiustati per disabilità, con un incremento di più dell’80% negli ultimi 20 anni. 

Tutto questo si traduce in un costo individuale, sociale, sanitario ed economico: un obeso severo o molto severo costa 450-550 euro in più all’anno rispetto a una persona normopeso. La maggior parte di questa spesa è da attribuire ai ricoveri in ospedale.

In termini di costi, l’impatto maggiore è determinato dai gradi meno severi di obesità e dal sovrappeso: una persona sovrappeso costa al sistema sanitario nazionale solo 37,4 euro all’anno in più rispetto a un normopeso, ma in Italia se ne contano ben 21 milioni, portando a un eccesso di spesa sanitaria di oltre 780 milioni di euro annui.

Il sovrappeso e l’obesità rappresentano inoltre la causa principale di diabete di tipo 2, a sua volta associato a un più elevato rischio di malattie cardiovascolari. In particolare, al di sotto dei 55 anni l’obesità grave aumenta di 16 volte il rischio di avere il diabete. Sopra i 65 anni la prevalenza di diabete passa dal 12,5% fra i normopeso al 38,7% fra i grandi obesi.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Italian Barometer Diabetes Forum, organizzato dall'UniversitÓ di Roma Tor Vergata e da Italian Barometer Diabetes Observatory Foundation, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Salute, grazie al contributo non condizionato di Novo Nordisk

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti