Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Lo stress può mandare a monte la dieta!

di
Pubblicato il: 10-08-2015

Sanihelp.it - Basta un appuntamento di lavoro importante o l’incontro con un cliente particolarmente esigente per indurci a scegliere, nel corso del pranzo successivo, un cibo non previsto dal regime dietetico che stiamo pazientemente tentando di seguire.

Come hanno dimostrato un gruppo di ricercatori dell’Università di Zurigo infatti, anche una piccola mole di stress può mettere in pericolo la capacità di self-control e spingerci verso scelte che, in condizioni normali, probabilmente non avremmo fatto.

In particolare, nel corso dello studio pubblicato sulla rivista Neuron, sono stati reclutati cinquantuno partecipanti (accomunati dalla scelta di seguire uno stile di vita sano, basato su di un’alimentazione salutare e priva di junk food), ventinove dei quali sono stati sottoposti ad un trattamento conosciuto per indurre uno stress moderato, ovvero tenere una mano immersa nell’acqua ghiacciata per tre minuti.

Ad ognuno dei partecipanti è stato quindi chiesto di scegliere tra un cibo saporito e molto grasso, ed uno salutare ma meno condito: i risultati hanno dimostrato che coloro che avevano subito il trattamento ‘stressante’, sono stati più propensi a scegliere il cibo malsano rispetto al gruppo di persone che non era stato sottoposto al trattamento.

Gli effetti dello stress peraltro sono risultati visibili anche a livello cerebrale: i cervelli dei partecipanti ‘stressati’ presentavano infatti delle alterazioni nella comunicazione tra alcune regioni cerebrali (tra cui l'amigdala, il corpo striato e la corteccia prefrontale dorsolaterale e ventromediale), una condizione che si è tradotta nella riduzione della capacità di esercitare l'autocontrollo sulle scelte alimentari.

«I fattori responsabili di uno stress moderato sono più comuni degli eventi estremi, pertanto influenzano, più frequentemente e per una maggior porzione di popolazione, le scelte che si effettuano ogni giorno – afferma il dottor Todd Lepre, co-autore dello studio – Una strada interessante per la ricerca futura sarà stabilire se alcuni degli strumenti - come l'esercizio fisico e il sostegno sociale - indicati per la protezione contro i cambiamenti strutturali del cervello a seguito di un grave stress, possano attenuare anche gli effetti dello stress moderato sui processi decisionali».

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
University of Zurich

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti