Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Uomo

Nei rapporti occasionali orgasmo sprint

di
Pubblicato il: 01-09-2015

Gli incontri hot con partner sempre nuove rendono migliore anche la qualità degli spermatozoi. Lo rivela un piccolo studio americano.

Nei rapporti occasionali orgasmo sprint © Thinstock

Sanihelp.it - Arrivano dagli Stati Uniti i risultati di un piccolo studio  del College of Wooster (Ohio), pubblicato sulla rivista scientifica Evolutionary Psychological Science e ripreso dal Daily Mail, che interesserà quanti (uomini) alla routine sessuale della coppia collaudata preferiscono le avventure e gli incontri occasionali. Sembra infatti che gli uomini che hanno rapporti sessuali con nuove partner abbiano maggiori probabilità di raggiungere l’orgasmo più velocemente e di produrre liquido seminale di migliore qualità, con spermatozoi migliori per quantità, motilità e forma.

Lo studio, nato con l’obbiettivo di migliorare i trattamenti per la fertilità, ha coinvolti 21 uomini eterosessuali tra i 18  i 23 anni, non fumatori né colpiti da disfunzioni sessuali e non in cura con farmaci. I ricercatori hanno mostrato loro sette clip di film hard di sesso esplicito  tra un uomo e una donna, all’incirca alla stessa ora del giorno, fino a quando non eiaculavano. Sei video avevano come protagonisti gli stessi attori, alle prese però con differenti atti sessuali, mentre nel settimo la donna aveva caratteristiche del viso e del corpo molto diverse, compreso un differente colore dei capelli e tatuaggi. Agli uomini è stato chiesto di registrare il tempo in cui hanno cominciato a guardare il video e quello dell’eiaculazione e lo sperma prodotto è poi stato analizzato.

Così è emerso come i partecipanti allo studio abbiano eiaculato più velocemente di fronte al video con la donna nuova e come anche la qualità dello sperma fosse in quel caso migliore. Secondo i ricercatori, questo dipenderebbe dalla competizione spermatica e il desiderio di evoluzione per assicurarsi un erede. «Un aumento del numero totale di spermatozoi mobili può comportare una maggiore probabilità di fecondazione e una maggiore capacità di competere con lo sperma di un altro maschio, mentre una diminuzione del tempo di eiaculazione può diminuire la probabilità di essere scoperti in un rapporto con una partner che non è la propria» hanno scritto gli studiosi.

Lo studio dimostrerebbe come il comportamento e la composizione dell’eiaculato maschile cambi in risposta agli stimoli provenienti dalla partner. I ricercatori ritengono che questo segnali una possibile sotto-diagnosi dei problemi di fertilità maschile, perché in genere vengono diagnosticati analizzando eiaculati prodotti dall’uomo di fronte a immagini (video o cartacee) di donne che non sono la partner dello stesso, quindi, stando allo studio, analizzando campioni migliori di quelli prodotti con la compagna tradizionale.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Adnkronos, Daily Mail

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:
Promozioni:

Commenti