Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La pratica nella giornata

Lo yoga al risveglio

di
Pubblicato il: 25-08-2015

Come iniziare bene con asana e meditazione

Sanihelp.it - Fare yoga al risveglio potrebbe sembrarvi una costrizione, qualcosa da fare "per forza" e senza troppa convinzione, come prendere delle vitamine oppure fare la doccia.

Ma non dovete pensare allo yoga come a qualcosa di dovuto, e neppure come ad un'imposizione. Lo yoga deve essere gioia e deve rimanere tale, anche dopo tanti anni di pratica.

E il mattino è il momento migliore per inserire una nuova e sana abitudine come quella costituita dalle asana.

Iniziate ad alzarvi anche solo dieci minuti prima del solito, per dedicarvi a qualche posizione in grado di rendervi più energici e di prepararvi bene alla giornata. Sicuramente, vedendo i risultati, vorrete prolungare il momento dedicato allo yoga e anticiperete senza problemi la sveglia.

Al mattino le vostre articolazioni saranno più rigide del solito, ecco perché non dovrete esagerare: evitate gli allungamenti intensi e le posizioni di forza, mentre potrete dedicarvi ad un riscaldamento generale del corpo e a qualche Saluto al Sole. Potrete adattare la pratica alle vostre esigenze e, magari, iniziare quando sarete ancora a letto.

Un esempio? In posizione supina portate le ginocchia al petto e dondolate per una decina di volte a destra e a sinistra. Poi, sempre con le gambe raccolte, portate la testa verso le ginocchia ed espirate. Inspirando appoggiatevi di nuovo sul cuscino.

Vedrete che i risultati non tarderanno ad arrivare e potrete portare con voi, per tutta la giornata, una meravigliosa sensazione di leggerezza.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Stefania D'Ammicco

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti