Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

A breve un nuovo trattamento per la disfunzione erettile

Presto un Viagra naturale ricavato dal veleno di ragno

di
Pubblicato il: 01-09-2015

Dal veleno del ragno più velenoso al mondo, è stato ricavato un composto che potrebbe risultare efficace nel trattamento della disfunzione erettile.

Presto un Viagra naturale ricavato dal veleno di ragno © Thinstock

Sanihelp.it - Il ragno delle banane (Phoneutria nigriventer), aracnide piuttosto diffuso in diverse zone del Brasile, è considerato tra le specie più aggressive e pericolose per l’uomo, tanto che l'elevata tossicità del suo veleno gli ha procurato il titolo di ‘ragno più velenoso al mondo’ sia nell'edizione 2007 che 2012 del Guinness Book of World Records.

Il suo morso, pur risultando fatale solamente nel 2-3% dei casi, può causare tachicardia, vomito, diarrea, insensibilità agli arti, edema, shock anafilattico e priapismo, una dolorosa erezione che può durare fino a quattro o cinque ore consecutive e che può avere conseguenze anche significative sull’apparato genitale, portando persino all’impotenza.

Se già nel 2011 la dottoressa Kenia Nunes, fisiologa presso il Medical College della Georgia, aveva individuato il peptide PnTx2-6, ovvero la molecola contenuta nel veleno del ragno presumibilmente responsabile dell’anomala erezione, dall'inizio di quest'anno gli scienziati dell'Università Federale di Minas hanno studiato, con lo scopo di creare un Viagra naturale, il ruolo di PnTx2-6 sulla funzione erettile, sondandone anche la tossicità e gli effetti collaterali.

Partendo da questa molecola di veleno quindi, gli studiosi hanno ricavato il peptide pNPP-19, un composto che ha permesso di conservare tutti i vantaggi del veleno ma non gli effetti collaterali dannosi, e i cui benefici sono risultati evidenti a seguito dei test effettuati sul modello animale.

«I risultati che abbiamo ottenuto fanno di pNPP-19 un candidato promettente per la creazione di un nuovo farmaco per la terapia della disfunzione erettile» commentano gli scienziati dell'Università Federale di Minas, una prospettiva che rinvigorisce le speranza di quel 30% di uomini che non beneficiano di alcun miglioramento della funzione sessuale nonostante l’utilizzo di farmaci come Viagra, Cialis e Levitra. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Universidade Federal de Minas Gerais

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti