Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La sindrome dell'ovaio policistico e il parto gemellare

di
Pubblicato il: 07-09-2015

Sanihelp.it - Uno studio pubblicato sulla rivista BJOG: An International Journal of Obstetrics and Gynaecology e condotto  presso la Norwegian University of Science and Technology di  Trondheim ha cercato di capire se la diagnosi di sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) aumenta il rischio di parto pretermine nelle gravidanze gemellari.

Gli autori dello studio hanno analizzato i dati relativi a 20965 donne con parti gemellari fra il 1995 e il 2009: per 226 di loro è stata fatta diagnosi di PCOS.

Durante la gravidanza gemellare una diagnosi di PCOS ha aumentato il rischio di parto pretermine, soprattutto in caso di parto spontaneo.

L’importanza dell’informazione non va affatto sottovalutata, ma anzi tenuta in conto soprattutto per la stima del rischio di parto pretermine nelle gravidanze gemellari, che già solitamente tendono ad avvenire prima delle 40 settimane. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti