Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Con alimentazione, sport e cosmetici

Dieta o gravidanza? Occhio a smagliature e cedimenti

di
Pubblicato il: 08-09-2015

Dopo una dieta o una gravidanza, la pelle può risentire del cambiamento di peso con smagliature e rilassamenti. Ecco come prevenire e combattere questi inestetismi.

Dieta o gravidanza? Occhio a smagliature e cedimenti © Thinstock

Sanihelp.it - Dopo una dieta dimagrante o una gravidanza, e in tutti quei casi in cui si hanno perdite di peso repentine e consistenti, la tonicità della pelle è messa a dura prova. Le fibre elastiche si dilatano fino a rompersi, lasciando antiestetici segni: le smagliature.

La perdita di tessuto adiposo comporta il cedimento delle strutture di sostegno della cute: la pelle risulta flaccida, rilassata, meno resistente. Per questo è fondamentale che il dimagrimento sia sempre graduale e la pelle venga preparata ad affrontare questa naturale distensione con cosmetici adeguati.

A tavola, mai farsi mancare legumi e cereali (soia, alghe, grano, riso integrale), che apportano le proteine indispensabili per rigenerare i tessuti. Legumi e carne contengono aminoacidi, come la lisina, che mantiene elastica la struttura cutanea. Il pesce assicura un apporto adeguato di acidi grassi Omega 3, che favoriscono la circolazione e migliorano l’elasticità delle membrane cellulari, rendendole più resistenti. Cavoli, cavolfiore, broccoli, rape e le altre crucifere sono fonti di antiossidanti ed estrogeni vegetali.

L’attività fisica deve essere regolare e costante, puntando su attività dolci, come nuoto, ballo o ginnastica in acqua. Da evitare gli allenamenti intensivi, la pesistica e il body building, che sottopongono il tessuto sottocutaneo a ripetute sollecitazioni, favorendo la comparsa di smagliature.

Indispensabile l’utilizzo, fin dall’inizio della gravidanza o del regime dimagrante, di cosmetici ad azione liftante, rassodante ed elasticizzante, da applicare con massaggi mattino e/o sera, insistendo sulle zone più a rischio: favoriscono il mantenimento di una pelle tonica e resistente e prevengono la comparsa delle smagliature. Perfetto l’olio, da spalmare con cura risalendo dalle caviglie verso i fianchi, sulla pancia, con movimenti circolari in senso orario, dalla base del seno fino al mento.

Per potenziare l’effetto di dieta e sport, snellire la silhouette e combattere la cellulite, che spesso peggiora con gli sbalzi di peso, sì a creme e fluidi ad azione lipolitica e drenante, che favoriscono l’eliminazione delle adiposità localizzate e lo smaltimento dei liquidi in eccesso, migliorando al contempo l’aspetto della pelle nelle zone più a rischio, rendendola più levigata e compatta. Si applicano alla sera, dopo la doccia, quando i pori sono dilatati e la pelle è pronta a ricevere tutti gli attivi di cui ha bisogno.  

Un consiglio: fare la doccia fresca, anche in  posizione seduta, preferibilmente al mattino. La temperatura  compresa tra 18° e 24°C favorisce la circolazione, previene la dilatazione delle vene e rassoda i tessuti. Si fa scorrere l’erogatore della doccia dalle caviglie alle cosce, prima nella parte esterna poi all’interno, poi si compiono movimenti circolari su fianchi e addome e infine sul seno. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
2.67 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti