Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Dieta, integratori e cosmetici

Menu ricostituente per i capelli

di
Pubblicato il: 29-09-2015

Capelli deboli e sfibrati? Vanno nutriti con una dieta ipervitaminica, ma anche con cosmetici a base di ingredienti supernutrienti come pappa reale, yogurt, olio e frutta.

Menu ricostituente per i capelli © Thinstock

Sanihelp.it - Nutrire i capelli, dall’interno e dall’esterno, è fondamentale soprattutto ora, che l’estate è finita e si avvicina una stagione difficile, l’autunno. Per quanto riguarda la dieta, «non esistono cibi che provocano la caduta o l’indebolimento dei capelli, ma determinate carenze nutrizionali possono influire sullo stato e il benessere della chioma – spiega il dottor Antonino Di Pietro, dermatologo, presidente dell’Isplad, Società internazionale di dermatologia plastica, oncologica e rigenerativa e direttore dell’Istituto dermoclinico Vita Cutis a Milano.

Non devono mancare le vitamine del gruppo B, che si trovano in pesce grasso, piselli, cereali integrali e yogurt, la A, che rafforza il fusto ed è presente in fegato, carote e patate dolci, la C, che favorisce la crescita ed è reperibile consumando agrumi, peperoni e kiwi, e la E, che regola la produzione di sebo e può essere assimilata mangiando nocciole, mandorle, cereali e riso integrale.

Importanti anche i minerali – prosegue lo specialista - per le reazioni enzimatiche volte a ottimizzare il ciclo di vita del capello: il ferro, che si trova in cibi come carne rossa e fragole, il rame, presente nel fegato, nelle arance e nelle aragoste, lo zinco, reperibile attraverso carne di manzo e pane bianco, il selenio, da assumere consumando cereali, uova e pollame, e il manganese, di cui sono ricchi pane integrale, castagne e avocado.

Gli aminoacidi sono indispensabili per la formazione della cheratina, la sostanza che rende il capello robusto ed elastico. Inoltre, favoriscono la densità e la crescita dei capelli e determinano un incremento del loro diametro. I due aminoacidi di cui i capelli non possono fare a meno sono la cistina e la metionina».

Malgrado si segua una dieta adeguata, può capitare che i capelli risultino comunque fragili, deboli e spenti. «Si può provare ad aggiungere integratori specifici, che contengono tutti i nutrienti necessari nelle giuste concentrazioni – afferma l’esperto - È bene anche accertarsi che non siano in corso malattie gastrointestinali, che possono compromettere l’assorbimento di alcuni nutrienti», conclude Di Pietro.  

E i cosmetici? «Anche per la scelta di shampoo, balsamo, maschera e altri prodotti di cura, bisogna puntare su formule altamente nutrienti, magari a base di ingredienti della buona tavola come frutta, olio d’oliva, yogurt, che contengono il giusto mix di vitamine, minerali e acidi grassi essenziali, e altri dalle note virtù ricostituenti, come pappa reale e frutti secchi come datteri, mandorle e pistacchi. Abbinando dieta e cosmetici, i capelli riacquistano forza e vigore dalle radici alle punte, per un'azione rivitalizzante e rinforzante completa».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Newsletter di Antonino di Pietro

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti