Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La fibrillazione atriale aumenta il rischio demenza

di
Pubblicato il: 22-09-2015

Sanihelp.it - Secondo uno studio pubblicato sulla rivista JAMA Neurology e condotto presso l’Erasmus Medical Center di Rotterdam soffrire di fibrillazione atriale (la forma più comune di aritmia cardiaca che può essere sporadica, comparire con una certa regolarità o essere un problema cronico) aumenta il rischio di sviluppare demenza.

I ricercatori sono arrivati a queste conclusioni dopo aver esaminato i dati relativi a 6514 pazienti seguiti dal 6 luglio 1989 al 4 febbraio 2010, nessuno affetto da demenza a inizio studio.

Durante lo studio si è visto che la fibrillazione atriale aumenta il rischio demenza, soprattutto per i pazienti più giovani che hanno cominciato a soffrire del problema prima dei pazienti anziani.

L’aumento del rischio demenza aumenta con la fibrillazione atriale indipendentemente dal rischio ictus: a questo punto sarà molto interessante scoprire se il trattamento ottimale della fibrillazione atriale può essere in grado normalizzare il rischio demenza. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti