Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Colazione: ecco il menù che fa bella la pelle

di
Pubblicato il: 30-09-2015

Sanihelp.it - Una corretta alimentazione contribuisce a controllare l’invecchiamento cutaneo e a prevenire le rughe. Fondamentale, per la freschezza della pelle, il ruolo del microcircolo, vale a dire la rete dei piccoli vasi sanguigni che hanno il compito di portare sangue, e quindi ossigeno, ai tessuti.

Alterazioni del microcircolo sono all’origine di inestetismi quali couperose, secchezza o, al contrario, anomala produzione di sebo. Per regolarizzare la microcircolazione si consigliano alimenti ricchi di flavonoidi, antocianosidi, vitamina C, presenti soprattutto nei frutti di bosco (mirtilli, ribes nero, lamponi, freschi o in confettura).

Anche il caffè tonifica i vasi sanguigni e aumenta la velocità del flusso ematico grazie alla caffeina. Ciò significa migliore ossigenazione dei tessuti e pelle più tonica. Ma la caffeina giova anche a chi soffre di cellulite in quanto accelera l’assorbimento dei grassi.

Tra le bevande della prima colazione indispensabile il latte, che contiene aminoacidi che stimolano la produzione di collagene ed elastina, amici della freschezza cutanea. Una buona quota di flavonoidi, potenti antiossidanti che si oppongono ai radicali liberi, è presente nel cacao. Nella cioccolata troviamo invece il triptofano, precursore della serotonina, l’ormone della felicità.

Trionfo della vitamina C in arancio e pompelmo. Combatte i radicali liberi, migliora l’elasticità dei vasi sanguigni e la motilità dei capillari, regola la produzione di melanina ed è quindi indicata nel trattamento delle discromie cutanee (macchie scure e chiazze bianche). Infine, aumenta le naturali difese dell’organismo. Overdose di vitamina C nel kiwi, ricco anche di vitamine A ed E.

Si chiama bromelina l’ingrediente base dell’ananas: è antiedemigeno, antinfiammatorio e si oppone alla ritenzione idrica presente nella cellulite. Betacarotene, precursore della vitamina A, nelle fragole, nel melone e nel mango. Vitamine A e C, antocianosidi e flavonoidi, ideali per la stimolazione del mícrocircolo, caratterizzano il mirtillo. Quanto alla mela, è ricca di vitamine A e C, oligoelementi, sali minerali. Contiene anche la quercetina, che migliora I’assorbimento di ossigeno nell’organismo e stimola la capacità polmonare.

Energia pronta nel pane. Nella versione integrale è ricco di crusca, i cui oligoelementi sono amici di capelli, unghie, strato corneo e responsabili di un buon equilibrio metabolico. Tra i più significativi il ferro, che trasporta gli atomi di ossigeno dal sangue ai tessuti, nutrendoli e rinvigorendoli, e lo zinco, che irrobustisce le membrane cellulari e stimola il sistema immunitario. Infine, il rame, che secondo i dati di ricerche recenti sembra prevenire e frenare l’incanutimento.

Alcuni tipi di pane integrale contengono anche acido gammalinolenico, che idrata in profondità i tessuti e combatte la secchezza. E il burro? È l’alimento forse più ricco di selenio, di cui sono note le proprietà antiossidanti. In alternativa, un velo di miele: dolcificante naturale e ricco di vitamine, aminoacidi, minerali.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
professor Antonino Di Pietro

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti