Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Abitudini e vizi al volante

Genitori e figli: le regole di buona educazione in auto

di
Pubblicato il: 13-10-2015

Una ricerca svela che i genitori sono spesso indisciplinati e maleducati quando sono alla guida. Ecco le regole da ricordare.

Genitori e figli: le regole di buona educazione in auto © Thinstock

Sanihelp.it -  I bambini sono spesso incolpati di essere causa di stress a bordo e i genitori li rimproverano di non comportarsi bene durante il viaggio. Ma una ricerca Ford ha ribaltato il punto di vista: cosa pensano i figli dei genitori quando questi sono al volante?  

La ricerca è stata condotta su campione di 2.000 bambini europei e ha svelato, inoltre, che i genitori cercano di far distrarre i figli dando loro smartphone e tablet per giocare o vedere film, per non trovarsi di fronte all’incubo della domanda Siamo arrivati?, posta con frequenza, per loro stessa ammissione, dal 63% dei bambini. Rispetto alla media europea del 26%, i genitori inglesi sono quelli che si affidano maggiormente a smartphone e tablet (32%), in una classifica chiusa dai tedeschi (17%).  

Il 66% dei bambini è sicuro nell’affermare che gli adulti, alla guida, non si comportano bene. In particolare, la maggior parte dei genitori tende a lasciarsi andare a espressioni di nervosismo e a utilizzare un linguaggio offensivo nei confronti degli altri automobilisti, di fronte ai figli. I più indisciplinati sono i guidatori francesi (74%), mentre i più educati sarebbero in Italia (39%), unico Paese dove il dato è inferiore al 50%.  

I più piccoli sono la giuria più severa delle performance canore degli adulti. Nella classifica dei più stonati alla guida, secondo loro, vincono gli inglesi (39%), seguiti dagli italiani (19%), mentre i genitori canterini meno fastidiosi sono i francesi (12%).  

Nel decidere chi guida meglio tra le mamma e i papà, sarebbero quest’ultimi ad avere più consenso (61%), particolarmente in Italia (67%), mentre i padri inglesi sono quelli più vicini alla parità (55%). La classifica di chi tende a eseguire sgradevoli ispezioni nasali vede al primo posto gli inglesi (6%), seguiti da italiani (5%), tedeschi (4%) e francesi (3%). 

Ecco quindi le regole fondamentali di sicurezza e buona educazione da ricordare quando si è alla guida di un'auto in compagnia dei propri figli.

1. Prestare attenzione alla strada: questa concentrazione diventa difficile da mantenere se, all’interno dell’abitacolo, ci sono bambini rumorosi o agitati, arrivando a toccare il viso o le braccia del guidatore. È bene insegnare ai bambini, fin da piccoli, le buone maniere quando si viaggia in auto e l'importanza di non disturbare il guidatore. 

2. La musica si può sentire, dallo stereo giocattolo dei bambini oppure dalla radio dell’auto, regolandola in modo che sia un piacevole sottofondo, tale da non impedire l’ascolto dei suoni che provengono dall’esterno. 

3. Litigi e urla sono vietati! I toni alti e concitati distraggono dalla guida e costringono l’adulto a intervenire, facendogli distogliere l’attenzione dalla strada. 

4. Niente epiteti o etichette nei confronti degli altri guidatori, passanti o pedoni. Se qualcuno non rispetta le norme della strada, si può far notare ai bambini l'infrazione commessa, senza però aggiungere giudizi o appellativi. 

5. Sì a smarphone e tablet, ma alternati ad altre attività, come storie, canzoncine, intrattenimento con bambole e macchinine. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ford

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti