Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La chirurgia non risolve la costipazione ostinata

di
Pubblicato il: 07-10-2015

Sanihelp.it - La stipsi è un problema che riguarda moltissime persone, è una condizione che molto spesso non è facilmente risolvibile nonostante l’adeguamento della dieta, il miglioramento dell’idratazione, la pratica sportiva e l’uso di lassativi e integratori alimentari.

Nei casi più ostinati e difficili si può ricorrere anche all’intervento chirurgico.

Uno studio americano si è concentrato proprio sull’utilità dell’intervento chirurgico,  denominato di colectomia subtotale e che consiste nella rimozione chirurgica di una parte del colon, nel risolvere la stipsi ostinata.

Secondo lo studio questo tipo di intervento è aumentato di frequenza: si è passati dai 104 interventi nel 1998 ai 311 nel 2011.

Il 43% dei pazienti che hanno subito questo intervento hanno evidenziato complicanze già durante il periodo di ricovero e il 29% ha avuto nuova necessità di ricovero nei primi 30 giorni seguenti all’intervento.

L’intervento permette un aumento nella frequenza d’evacuazione, ma questo non signfica che il paziente non ha bisogno ancora di cure e interventi anche molto costosi.

Questo tipo di chirurgia, dunque, ha effetti collaterali che spesso sono più numerosi dei benefici che l’intervento stesso comporta. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti