Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Psoriasi: nasce l'App che misura il peso della malattia

di
Pubblicato il: 12-10-2015

Sanihelp.it - Nasce la prima App per le persone con psoriasi che misura l’impatto globale della malattia. Uno strumento sviluppato da AbbVie Italia, che consente di tracciare in modo semplice e immediato un quadro dell’impatto della malattia sulla qualità di vita. PsoDisk offre l’opportunità di rappresentare in modo oggettivo e condividere con il proprio medico le principali dimensioni della psoriasi, tra cui dolore, vergogna, lavoro e sessualità.

Disponibile gratuitamente su App Store e Google Play per tablet e smartphone iOS e Android, è stato validato nel corso di uno studio scientifico italiano condotto su un’ampia popolazione di persone con psoriasi presso 21 centri di cura distribuiti su tutto il territorio nazionale. I risultati sono stati pubblicati sul Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology che lo ha definito uno strumento utile e affidabile che fornisce importanti informazioni sul carico globale della malattia e contribuisce a rafforzare la comunicazione medico-paziente.

Fornisce importanti informazioni sull’impatto globale della psoriasi, con l’obiettivo di definire il peso della malattia. Grazie a questo strumento sarà anche possibile valutare il dolore associato alla psoriasi, campanello d’allarme di una possibile patologia reumatica associata.

Più di 130 milioni di persone nel mondo e 3 milioni in Italia soffrono di psoriasi, una malattia infiammatoria cronica e recidivante della pelle che impatta gravemente sulla qualità di vita. PsoDisk permette al dermatologo e al malato di valutare in maniera oggettiva la percezione sull’impatto fisico, cognitivo, emozionale e sociale attraverso un questionario composto da 10 domande che prevedono un’autovalutazione su una scala da 0 a 10.

Ognuna delle 10 risposte equivale a un punto all’interno del disco tracciato dall'applicazione. Andando a collegare i 10 punti si forma una figura irregolare, che avrà un’area tanto maggiore quanto più elevato è l’impatto riscontrato dal malato nella propria vita. Si tratta di una rappresentazione grafica che aiuta il clinico e il malato ad avere una fotografia immediata della vita reale e del carico globale della malattia e del suo decorso. Un graduale miglioramento della qualità di vita si traduce visivamente in una riduzione progressiva dell’area delineata sul disco. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
AbbVie Italia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4.25 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti