Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La cannabis non funziona nel post operatorio

di
Pubblicato il: 15-10-2015

Sanihelp.it - Uno studio pubblicato sulla rivista Anesthesia & Analgesia e condotto presso l’università di Berna in Svizzera,  ha evidenziato come l’utilizzo della cannabis subito dopo un intervento chirurgico per prevenire la nausea e il vomito non è affatto efficace e produce seri effetti collaterali.

Gli autori dello studio hanno selezionato 40 pazienti che dovevano sottoporsi a intervento chirurgico, tutti ad alto rischio vomito e nausea nel post operatorio e in maniera random, prima che si svegliassero dall’anestesia hanno somministrato loro in vena o placebo o cannabis.

L’efficacia del tetraidrocannabinolo (THC) si è rivelata inferiore a quella evidenziata per risolvere la nausea e il vomito di altri farmaci comunemente utilizzati.

L’uso del THC, inoltre, ha prodotto nei pazienti sedazione e confusione, tutti sintomi non attribuibili all’anestesia; lo studio infatti è stato interrotto a causa dell’inefficacia del THC e per gli effetti collaterali insorti.

Nei pazienti ad alto rischio nausea e vomito, prima del risveglio dall’anestesia l’uso del THC non è affatto consigliabile. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
1.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti