Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Nuove scoperte sul rapporto dieta-depressione

di
Pubblicato il: 21-10-2015

Sanihelp.it - Uno studio pubblicato sulla rivista  British Journal of Pharmacology e condotto su un modello animale ha rivelato che un aumento del peso corporeo e la glicemia alta a causa di una dieta ricca di grassi possono aumentare il rischio di sviluppare sintomi depressivi e d’ansia.

Nello studio in questione si è anche visto che l’efficacia degli antidepressivi è risultata minore del normale in caso di una dieta particolarmente ricca di grassi.

Questo risultato nello specifico, anche se ottenuto a partire da un modello animale, dovrebbe spingere gli psichiatri a personalizzare quanto più possibile il trattamento antidepressivo soprattutto nei pazienti con disordini metabolici, evitando di prescrivere antidepressivi che possono destabilizzare ulteriormente il metabolismo.

Non a caso anche nel modello animale utilizzato in questo studio il miglioramento della dieta e la normalizzazione dei parametri metabolici ha ridotto l’espressione dei sintomi d’ansia.

Soprattutto di fronte a un paziente depresso con diabete di tipo 2 la remissione del corteo sintomatologico depressivo, molto probabilmente,  si potrebbe ottenere più facilmente andando a regolare prima i parametri metabolici.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti