Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

La celiachia non aumenta il rischio Alzheimer

di
Pubblicato il: 22-10-2015

Sanihelp.it - Uno studio condotto presso il Celiac Disease Center della Columbia University ha evidenziato come il rischio Alzheimer non risulta aumentato prima o dopo la diagnosi di celiachia; lo studio è stato pubblicato sulla rivista Journal of Alzheimer's Disease.

Gli autori dello studio sono arrivati a queste conclusioni dopo aver analizzato i dati relativi a 8846 individui di età superiore ai 50 anni e altrettanti controlli non affetti da malattia celiaca.

Dopo circa 8 anni la malattia di Alzheimer è stata diagnosticata nel 4,3% dei pazienti celiaci e nel 4,4% dei pazienti senza celiachia.

Lo studio ha suggerito, ma non in maniera inequivocabile che la celiachia potrebbe predisporre allo sviluppo di demenza vascolare, in virtù del fatto che già altri studi hanno provato che la malattia celiachia può aumentare il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

La sensazione di annebbiamento del cervello, spesso riportata dai pazienti celiaci prima di scoprire la loro malattia e iniziare una dieta senza glutine, non implica, dunque, un maggiore rischio di sviluppare negli anni Alzheimer. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti