Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Malattie neurodegenerative

Jury Chechi per il Parkinson

di
Pubblicato il: 24-11-2015

Il campione olimpico è il testimonial delle Giornata Nazionale del 28 novembre. Perché l'attività sportiva regolare è fondamentale nella lotta alla malattia.

Jury Chechi per il Parkinson © Web

Sanihelp.it - Ogni anno in Italia circa 6.000 persone vengono colpite dalla malattia di Parkinson e in un caso su quattro hanno meno di 50 anni. Rimanere attivi il più a lungo possibile può prevenire il Parkinson e, insieme alle terapie più avanzate e un approccio multidisciplinare, può contribuire a rallentare la progressione della malattia e migliorare la qualità della vita in tutte le sue fasi. Questo il messaggio chiave della Giornata Nazionale Parkinson (28 novembre) promossa dall’Accademia LIMPE-DISMOV. Secondo le ultime evidenze scientifiche, infatti, praticare con regolarità un’attività sportiva riduce del 43% il rischio di sviluppare la malattia di Parkinson, mentre chi già ne soffre e pratica uno sport riduce del 70% il rischio di cadute e migliora l’umore.

«Sull’importanza dell’attività fisica stiamo lavorando con entusiasmo già da alcuni anni con AbbVie per sviluppare progetti che aiutano le persone con Parkinson a partecipare attivamente e consapevolmente alla cura della propria salute»  dichiara Jury Chechi, testimonial della Giornata Nazionale Parkinson 2015. «Esperienze che mi hanno consentito di verificarne i benefici e spinto a proseguire con convinzione nell’impegno in favore delle persone con Parkinson. Si può essere campioni anche nelle vite più complicate e sono sicuro che in ognuno di noi ci siano quelle risorse incredibili che possono aiutare a superare i momenti difficili con forza e determinazione».

A lui fa eco, il Presidente del CONI Giovanni Malagò: «La salute è un bene troppo prezioso che va conservato il più a lungo possibile. L’attività fisica, è ormai sostenuto da tutti gli studi scientifici, consente di prevenire o rallentare molte delle malattie croniche. Rimanere in attività favorendo il movimento del proprio corpo è indispensabile per contenere le disabilità a tutte le età. Lo sport non è solo uno stile di vita ma anche un’ottima medicina capace di migliorare la propria esistenza».

In occasione della Giornata Nazionale Parkinson 2015, circa 90 strutture sanitarie saranno a disposizione dei pazienti e dei familiari. I medici specialisti daranno informazioni sulla diagnosi e terapia della malattia e sarà possibile partecipare ad eventi ed incontri di informazione e confronto open day organizzati su tutto il territorio nazionale dalle strutture aderenti. Per tutti i dettagli è possibile consultare il sito www.giornataparkinson.it o contattare il numero verde 800149626.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
comunicato stampa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti