Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'alcol utile nelle prime fasi di Alzheimer

di
Pubblicato il: 14-12-2015

Sanihelp.it - Uno studio pubblicato online sulla rivista BMJ Open e condotto presso l’università di Copenhagen in Danimarca,  ha evidenziato come bere un paio di bicchieri di alcol al giorno può ridurre il rischio di morte precoce nei pazienti nei primi stadi di malattia di Alzheimer.

Lo studio in questione, in pratica, evidenzia l’associazione positiva fra consumo moderato di alcol e mortalità nei pazienti nelle prime fasi di Alzheimer.

Nello studio sono stati inclusi 320 pazienti, tutti con malattia di Alzheimer nelle primissime fasi: sono stati seguiti per tre anni; durante questo periodo il 16,5% del campione iniziale è morto.

I pazienti con un consumo moderato di alcol hanno evidenziato un rischio più basso di morte precoce anche tenendo conto dei fattori di rischio di morte precoce nelle prime fasi di Alzheimer come età, sesso, altri problemi di salute, vizio del fumo, qualità della vita, livello di istruzione.

A questo punto è interessante capire in che modo l’alcol incide sulla progressione dell’Alzheimer e se la minore mortalità può essere dovuta al fatto che un consumo moderato di alcol spesso si traduce in una maggiore convivialità e una migliore qualità della vita.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti