Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Uova: meno di uno al giorno

di
Pubblicato il: 18-03-2005

Quante uova mangiare? Sicuramente l'alto tasso di colesterolo obbliga a limitarne l'uso, ma non cadiamo nell'errore di abolirle dalla dieta se ci piacciono.

Sanihelp.it - Le uova sono un alimento molto ricco dal punto di vista nutrizionale: poche calorie, elevata presenza di proteine, giusta quantità di grassi e buona dose di vitamine e sali minerali. Nonostante ciò vengono spesso bistrattate, verrebbe da dire strapazzate, e fatte oggetto di critiche e pregiudizi che le relegano a un ruolo di secondo piano nell’alimentazione quotidiana. Sicuramente l’indiziato numero uno per io detrattori delle uova è l’alto tasso di colesterolo.

Cosa fare con queste uova? Quante bisogna mangiarne? Le ricerche in campo nutrizionale non ci sono molto di aiuto, come spesso accade in questo settore ci sono studi che affermano le proprietà benefiche di un alimento e altri che invece scovano solo aspetti negativi.

Per fare un esempio un recente studio giapponese, che ha comunque il pregio di essere stato condotto per 14 anni, afferma che, specialmente per quanto riguarda le donne, un consumo abituale e giornaliero di uova aumenta, in generale, il rischio di morte.

Sono stati esaminati 9300 questionari nei quali uomini e donne hanno risposto riguardo al loro stile di vita. Il team condotto dal professor Yasuyuki Nakamura della dell’università di Kyoto ha notato che le donne che mangiavano un uovo al giorno avevano una media del livello del colesterolo più elevata del 3%, e un 22% di probabilità in più di morire di qualsiasi causa rispetto alle donne che mangiavano soltanto un paio di uova alla settimana. Nessuna correlazione è stata rintracciata per gli uomini perché, hanno affermato i ricercatori nipponici, gli uomini non sono stati molto precisi riguardo alla loro dieta.

Il difetto di questo studio è quello di non tener conto di tanti altri fattori, come per esempio l’attività fisica giornaliera, quella lavorativa ecc.

In mancanza di certezze, come sempre, quando si parla di dieta, la moderazione è la carta vincente. Bisogna infatti considerare che ogni uovo contiene circa due terzi della quantità consigliata di colesterolo per un adulto sano.

Se sbirciamo le pagine delle linee guida per una sana alimentazione realizzate dall’istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione (INRAN) troviamo una frase che ci sembra l’unico consiglio sensato:
«Se ti piacciono le uova ne puoi mangiare fino a 4 per settimana, distribuite nei vari giorni».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Inran - American journal of clinical nutrition

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti