Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

UtilitÓ della musica nelle fasi iniziali di demenza

di
Pubblicato il: 22-12-2015

Sanihelp.it - Il deterioramento cognitivo e la demenza sono problematiche che sempre di più coinvolgono moltissime famiglie visto l’allungarsi progressivo della vita media: uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Alzheimer's Disease ha evidenziato come cantare o suonare può migliorare l’umore depresso e le facoltà cognitive nei pazienti nelle prime fasi di sviluppo di demenza.

Gli autori dello studio sono arrivati a queste conclusioni dopo essersi concentrati su 89 pazienti con demenza da lieve a moderata: per 10 settimane questi pazienti hanno preso lezioni di canto,  suonato o ricevuto le cure standard senza nessuna particolare propensione verso le attività musicali.

In maniera particolare i pazienti con meno di 80 anni che hanno preso lezioni di canto, con demenza lieve hanno evidenziato miglioramenti nella memoria e nell’abilità di pensiero.

La musica, d’altra parte, ha prodotto benefici di non poco conto anche nei pazienti con forme di demenza più importante: la musica si è rivelata efficace in tutti i pazienti, indipendentemente dal fatto se in passato avessero suonato o cantato in maniera più o meno professionale.

La musica sembra essere quindi, un metodo economico e facile per mantenere  e stimolare le funzionalità cognitive dei pazienti con demenza. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti