Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Pratiche dal passato al presente

Portare la Beatitudine nella vita quotidiana

di
Pubblicato il: 12-01-2016

Lo stato di Samadhi non è così irraggiungibile, qualche minuto al giorno e un po' di equanimità

Portare la Beatitudine nella vita quotidiana © Thinkstock

Sanihelp.it - Per molti la beatitudine potrebbe essere qualcosa di astratto o di irraggiungibile. Quello che negli Yoga Sutra di Patanjali, il testo sulla base del quale si sviluppa il sistema dello yoga, viene chiamato Samadhi, o Abbandono al Sé superiore non è, però, uno stato così lontano o impossibile da concepire.

Lo yoga certamente costituisce una via grazie alla quale raggiungere, infine, tale stato di beatitudine, ma anche nella vita quotidiana può essere possibile percorrere la strada verso l'auto realizzazione.

Come prima cosa, si richiede, a chi si ponga tale obiettivo, di imparare a vivere nel momento presente. Un'impresa già molto ardua per la maggior parte degli occidentali. Chi sta veramente guidando mentre guida, camminando mentre cammina o parlando mentre parla? Ecco che, quindi, cercare di vivere appieno ogni momento è già molto importante.

In secondo luogo, sarà necessario cercare di calmare le onde della mente, quelle che increspano il lago immacolato che risiede dentro di noi. Come fare? Tentando, anche solo per qualche minuto al giorno, di introdursi alla meditazione, magari anche solo ascoltando il proprio respiro e sentendolo scorrere dentro di noi.

Infine, sarà possibile cercare di introdurre nella propria vita l'esempio del Samadhi come equanimità. Si dovrà, quindi, tentare di non giudicare gli altri, di dare il giusto peso alle cose e di non attaccarsi troppo alle proprie emozioni.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Stefania D'Ammicco

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti