Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

I cani sono in grado di riconoscere il nostro stato emotivo

di
Pubblicato il: 14-01-2016
I cani sono in grado di riconoscere il nostro stato emotivo © Thinkstock

Sanihelp.it - È vero, non riusciamo a comunicare attraverso il linguaggio con i nostri amici cani: non siamo in grado di sostenere una vera conversazione con loro, sebbene quasi tutti gli parlino; e, anche quando pensiamo che loro siano riusciti a capirci, non possiamo averne la certezza. Eppure, la maggior parte delle volte ci sentiamo compresi: e per mostrarcelo, i cuccioli utilizzano un metodo tutto loro. Si tratta di semplice suggestione? Non proprio: ora anche la scienza ha dimostrato che, in realtà, i cani sono in grado di comprendere le emozioni che proviamo.

In questi giorni la rivista specializzata Biology Letters, della Royal Society, ha pubblicato uno studio congiunto da parte dei ricercatori britannici dell'Università di Lincoln e di quelli brasiliani dell'Università di San Paolo: il primo che riconosce ai nostri amici a quattro zampe questa capacità, finora solamente ipotizzata ma mai confermata scientificamente. Secondo la loro sperimentazione, questi animali domestici sono in grado di codificare ciò che sentiamo per mezzo di una combinazione di diverse informazioni: soprattutto visive, come un volto arrabbiato, e sonore, come un tono di voce più o meno perentorio.

La reazione dei cani a questi diversi stati emotivi non è semplicemente dettata dalla ripetizione, dall'esperienza, o dall'insegnamenti dei loro simili, ma si tratta di una vera e propria scelta in risposta a raffigurazioni mentali astratte. Per giungere a questa conclusione, i ricercatori hanno mostrato a 17 cuccioli diverse combinazioni di immagini e suoni, legate a sensazioni positive, come gioia e gioco, e negative, come ira e aggressività, sia da parte degli esseri umani che provenienti da loro simili. Gli autori dello studio hanno osservato come i volontari a quattro zampe trascorressero molto tempo ad osservare le espressioni facciali di un soggetto legate alla sua vocalizzazione, segno che integrano vari tipi di informazioni sensoriali: quindi, secondo gli scienziati, non solo intuiscono le nostre emozioni, ma ne fanno anche una rappresentazione mentale che porta ad un riconoscimento.

Questa sperimentazione dunque dimostra che i cani sanno riconoscere, senza formazione precedente, lo stato emotivo sia degli esseri umani, sia dei loro simili: una caratteristica finora attribuita solo ai primati e alle persone. Si tratterebbe dunque di una capacità intrinseca che essi possiedono, e che li rende molto più simpatetici verso il nostro umore.  



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Biology Letters, UniversitÓ di Lincoln, UniversitÓ di San Paolo

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti