Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il vizio del fumo e i problemi psichiatrici

di
Pubblicato il: 03-02-2016
Il vizio del fumo e i problemi psichiatrici © Thinkstock

Sanihelp.it - Uno studio pubblicato sulla rivista Molecular Psychiatry ha evidenziato che sebbene il numero dei fumatori negli USA si sia progressivamente ridotto nel corso degli anni, chi fuma soprattutto se ha iniziato a farlo a partire dagli anni 80, evidenzia un maggior tasso di problemi psichiatrici.

Gli autori dello studio sono arrivati a tali conclusioni dopo aver analizzato i dati relativi a 25000 persone nate nel 1940,  1950, 1960, 1970, 1980: a partire dal 1960 il numero dei fumatori ha cominciato a scendere, anche se la percentuale di fumatori nicotina-dipendenti è salita. Dall’analisi dei dati è emerso che coloro che hanno iniziato a fumare a partire dagli anni 80 piuttosto che nei decenni precedenti hanno evidenziato un maggior tasso di disturbi come il deficit dell’attenzioneiperattività, il disturbo bipolare o il disturbo antisociale della personalità.

Questo studio quindi suggerisce quanto sia opportuno sottoporre a screening per la salute mentale i giovani fumatori di oggi in modo da affrontare, il prima possibile, gli eventuali disagi psichiatrici che si celano dietro il vizio del fumo.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti