Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il segreto è nel metodo di preparazione

Come preservare al meglio gli antiossidanti del tè?

di
Pubblicato il: 02-02-2016

Per conservare al meglio le proprietà antiossidanti del tè, la temperatura ed il tempo di infusione dovrebbero variare a seconda della tipologia consumata.

Come preservare al meglio gli antiossidanti del tè? © Thinkstock

Sanihelp.it - A livello globale, il consumo di tè risulta essere talmente diffuso da risultare pari a quello dell’acqua: ma se i metodi di preparazione della bevanda variano a seconda della tipologia di tè e dalla zona del mondo considerate, un recente studio compilato da un gruppo di ricercatori dell’Università di Malaya ha scoperto come la temperatura dell’acqua e la durata dell’infusione incidano sensibilmente sulle proprietà antiossidanti di cui dispongono alcune tipologie di tè.

Nello specifico, i ricercatori hanno testato tre diversi tipi di tè, ovvero il tè bianco, il tè verde ed il tè nero: ogni varietà è stata lasciata in infusione dapprima per cinque minuti e poi per due ore, sia in acqua fredda che in acqua calda.

I risultati, pubblicati sul Journal of Food Science, hanno quindi dimostrato non solo che la capacità antiossidante complessiva del tè bianco e del tè verde sia maggiore di quella del tè nero, ma anche come le proprietà antiossidanti delle diverse tipologie di tè siano state influenzate dal tempo di infusione o dalla temperatura dell’acqua a seconda della varietà analizzata.

Nel tè bianco, per esempio, il mantenimento delle proprietà antiossidanti è risultato più legato al tempo di infusione (nello specifico, maggiore è stato il tempo di infusione e più alta è risultata essere la concentrazione di antiossidanti nella bevanda) che alla temperatura dell’acqua, nel tè nero si è osservata una maggiore attività antiossidante quando l’infusione è stata breve ed in acqua calda, mentre il tè verde ha mostrato una certa sensibilità sia alla temperatura sia al tempo di infusione, motivo per cui una macerazione prolungata in acqua fredda si è rivelato il metodo di preparazione migliore per conservare le proprietà antiossidanti di questa particolare varietà.

Alla luce dei risultati ottenuti quindi, gli autori reputano auspicabile lo sviluppo di un metodo standard per la preparazione dei diversi tipi di tè, in modo tale da massimizzare i potenziali benefici per la salute di cui dispone questa bevanda.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Journal of Food Science

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti