Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La Sardegna: paradiso terrestre "geneticamente puro"

di
Pubblicato il: 08-02-2002

La popolazione sarda, che si è sviluppata da pochi capostipiti molti millenni orsono, essendo geneticamente “pura” è l'ideale per studiare alcune caratteristiche legate all'età.

Sanihelp.it - In questi ultimi anni il National Institute of Aging sta investendo denaro ed energie per studiare a fondo alcune patologie e caratteristiche collegate all’età.

L’intento è proprio quello di cercare di identificare i geni coinvolti nello sviluppo di alcune condizioni fisiopatologiche tipiche dell’invecchiamento.

Il progetto ha focalizzato l’attenzione sugli abitanti della Sardegna, la regione italiana più “pura” dal punto di vista genetico, essendo l’isola poco soggetta a fenomeni di immigrazione e dal momento che i suoi abitanti, discendendo tutti dagli stessi progenitori, presentano le stesse caratteristiche genetiche. Altre popolazioni nate da un piccolo numero di individui e per questo motivo geneticamente studiate, sono quelle che abitano l’Islanda, la Finlandia e il Quebec “francese”.

Questo fenomeno permette di semplificare l’identificazione dei geni coinvolti nelle malattie età-correlate, come ad esempio quelle cardiovascolari. Lo studio è condotto in collaborazione con l’Italian National Research Council e mira a reclutare uomini e donne dai 14 anni in su. In una prima fase, nel corso di questi anni, i volontari dovranno sottoporsi ad una serie di tests. I ricercatori studieranno nel dettaglio due caratteristiche: “l’indurimento” delle arterie e le emozioni positive. Il primo perché rappresenta uno dei maggiori fattori di rischio di morte per malattie cardiovascolari e il secondo perché emozioni come gioia, amore ed eccitazione sembrano avere un notevole impatto positivo sulla salute. Una volta che saranno identificate le persone con questi due requisiti, verranno studiati i loro familiari per verificare se anch’essi presentano le medesime caratteristiche. Dopodiché le persone con questi tratti in comune saranno studiate dal punto di vista genetico per scoprire quali parti del loro DNA le determinano.

Gli scienziati concentreranno i loro studi in una regione chiamata Ogliastra, che ad oriente si affaccia sul mare ed è circondata dalle montagne. Grazie a queste caratteristiche geografiche i circa trecentomila abitanti sono piuttosto isolati dal resto della popolazione sarda, rappresentando così un campione ideale per gli studi di questo tipo. Infatti quando si riscontra un tratto genetico in una popolazione nata da pochi elementi, lo stesso o pochissimi geni ne sono responsabili. E’ più semplice in questo modo studiarne le caratteristiche per poi rivolgere le ricerche a campioni più ampi.

Quando la ricerca sarà portata a compimento avremo un’idea più precisa di quanto alcune patologie legate all’età siano influenzate da ciò che è “scritto” nei nostri cromosomi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti