Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Speciale running

Vuoi imparare a correre? Affidati al Running Motivator

di
Pubblicato il: 15-03-2016

Sono tante le persone che vorrebbero approcciarsi alla corsa, ma che spesso vi rinunciano perché non sanno da che parte iniziare: affidarsi ad un professionista in grado di spronare e far muovere i primi passi, superando la fatica, può davvero fare la differenza

Vuoi imparare a correre? Affidati al Running Motivator © Marta Negri

Sanihelp.it - Con l’avvicinarsi della primavera le giornate si allungano, la temperatura si fa più mite ed il desiderio di muoversi e sentirsi più leggeri, anche in vista della tanto temuta prova costume, si risveglia in molti. Per tornare a stare bene con il proprio corpo e piacersi di più, due sono le vie da percorrere, ugualmente importanti: scegliere un’alimentazione leggera e bilanciata, e praticare un’adeguata attività fisica, non solo per eliminare gli eventuali chili di troppo, ma soprattutto per ritrovare il proprio equilibrio psicofisico e cancellare lo stress che i ritmi frenetici della vita quotidiana generano.

Per molti però è difficile intraprendere questo nuovo cammino da soli: modificare il proprio stile di vita richiede determinazione, costanza e tanta volontà. Così, proprio per affiancare le persone in questa prima fase di cambiamento (la più difficile ed impegnativa) nasce la figura del Running Motivator (ampiamente diffusa negli USA), un professionista in grado di guidare chiunque, passo dopo passo, in questo percorso, grazie ad un’attività semplice, poco costosa e praticabile ovunque: la corsa.

Per saperne di più abbiamo incontrato Carlotta Montanera, Running Motivator - insieme a Giuseppe Tamburino, ideatore del progetto - per Mizuno, blogger di RunningCharlotte nonché runner appassionata, che ci ha guidato per 5 chilometri lungo il Naviglio Grande di Milano, permettendoci di vivere personalmente questa esperienza.

«Ho cominciato a correre 10 anni fa per perché mi rendevo conto che la mia vita non mi piaceva: non facevo altro che lavorare, da mattina a sera, nessun momento per me, ed avevo iniziato a vedere tutto nero, percepivo solo il negativo. Così un giorno sono uscita di casa e ho corso. E non ho più smesso» ci racconta Carlotta, che è l’esempio vivente di come la corsa possa davvero cambiare la vita.

«Il momento magico è quello in cui decidi di muovere il primo passo, quello più difficile, quello che ti lascia il fiatone. Quando hai preso questa decisione il 90% del gioco è fatto - continua la nostra Running Motivator - Per chi è all'inizio però diventa importante, soprattutto in occasione delle prime uscite, essere spronato a non mollare quando la motivazione viene meno, e ricevere consigli riguardo alla tecnica per ottimizzare le energie. Anche la scelta dei materiali è argomento di grande rilevanza: una scarpa sbagliata può compromettere l’allenamento, soprattutto nel lungo termine».

Indossando un paio di Mizuno Ultima 7 (adatte per l'allenamento di tutti i giorni, e perfette per chi cerca una scarpa confortevole e ben ammortizzata) ci muoviamo lungo il Naviglio Grande di Milano. Carlotta ci spiega come accompagnare il movimento delle gambe con quello delle braccia, che – formando un angolo di 90 gradi - devono muoversi senza mai superare la linea del petto, e spingere con vigore in modo da supportare gli arti inferiori nello sforzo. Durante tutto il percorso ci resta accanto, se necessario ci permette di rallentare, ma ci sprona ad arrivare fino in fondo, per raggiungere l’obbiettivo: un’esperienza vincente dunque. Il servizio Running Motivator è attivo nelle città di Torino e Milano, e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.runnnigmotivator.it.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
da un incontro con Carlotta Montanera, Running Motivator Mizuno e blogger di Runningcharlotte

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti