Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Acquisti online? Sì ma gli italiani non rinunciano ai negozi

di
Pubblicato il: 17-03-2016
Acquisti online? Sì ma gli italiani non rinunciano ai negozi © Thinkstock

Sanihelp.it - Il tempo libero al primo posto, pagamento in contanti o con bancomat nei negozi, carta di credito o prepagata in caso di acquisti online: è il profilo dei consumatori italiani, emerso da un’indagine lanciata dall’Unione nazionale consumatori sul sito e sui canali social.

Solo il 13% dei rispondenti ha dichiarato di non aver effettuato acquisti on-line nell’ultimo anno, ma al contempo il negozio resta irrinunciabile per il 99% del campione. Lo studio ha poi evidenziato che il 55% dei rispondenti è ricorso a Internet, almeno una volta negli ultimi 12 mesi, per l’acquisto di servizi per il tempo libero come viaggi, vacanze e libri, il 46% per biglietti di trasporto, spettacoli e sport, il 43% per elettronica ed elettrodomestici e il 36% per servizi bancari e finanziari. 

In merito alle modalità di pagamento, al primo posto troviamo la carta di credito con il 47% delle preferenze, seguita dalla carta prepagata (41%) e da PayPal (38%). Chi invece ha acquistato nei negozi fisici, ha pagato in contanti o con bancomat (a pari merito con il 72% delle preferenze), è ricorso alla carta di credito nel 46% dei casi, mentre solo 14 consumatori su 100 hanno scelto di pagare con carta prepagata.

Indagando le previsioni di acquisto per i prossimi mesi, il tempo libero conquista ancora una volta il primo posto con il 60% delle preferenze; troviamo poi i biglietti per spettacoli o eventi sportivi (49% delle risposte), scende al 22% la preferenza per acquisti di servizi bancari/finanziari, mentre sale quella per l’abbigliamento (37% delle risposte).

Il 72% dei partecipanti afferma che non ricorrerebbe a un finanziamento online per l'acquisto di un bene o un servizio: nel caso di un prestito personale (in questo caso non direttamente legato a un acquisto) i rispondenti all’indagine preferirebbero essere seguiti nell’intera pratica direttamente nella filiale della banca/finanziaria (67% delle risposte), solo il 16% si dichiara disposto a cominciare la pratica online per poi terminarla in filiale e solo il 17% farebbe tutto su Internet.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Unione nazionale consumatori

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti