Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Bando alla Tv si al cioccolato fondente

di
Pubblicato il: 22-03-2016

Mantenere la linea nonostante gli stravizi pasquali? Sicuramente è più facile scegliendo il fondente e evitando di mangiare davanti alla Tv

Bando alla Tv si al cioccolato fondente © Thinkstock

Sanihelp.it - La Pasqua fa spesso rima con uova di cioccolato e mille altre delizie dolci e salate. Pochi giorni di festa che possono davvero far impennare l’ago della bilancia verso l’alto: rinunciare al cioccolato non è possibile, ma complice l’arrivo delle belle giornate di primavera, qualche accorgimento può aiutare ad affrontare le festività pasquali con maggiore leggerezza.

Il cioccolato è il cibo degli dei e rinunciarci non è proprio possibile, ma privilegiare quello fondente di sicuro aiuta la linea e l’umore.

Diversi studi scientifici hanno evidenziato come il fondente, quello che contiene cacao amaro per almeno il 70%, con poco zucchero aggiunto, giova all’umore migliorandolo, funziona da antiossidante e può persino accelerare il metabolismo.

L’ideale è consumare un quadretto di cioccolato fondente tutti i giorni, in quantità variabile dai 30 ai 70 g,  meglio se al mattino e fino al primo pomeriggio, quando le numerose attività svolte aiutano a metabolizzarlo più facilmente.

Se si eccede nelle quantità consumate, come è facile che succeda nei giorni di Pasqua, sarebbe buona abitudine cercare di limitare il consumo di alimenti molto grassi come burro, creme, formaggi stagionati, intingoli vari, fritti ricchi di sostanze che vanno ad accumularsi sotto forma di adipe.

Un altro utile accorgimento per non appesantirsi troppo è sicuramente quello di svolgere regolarmente attività fisica ed evitare di consumare troppi pasti davanti alla TV.

Per molte persone la norma, ormai, è quella di consumare diversi pasti sul divano anziché sul tavolo della cucina.

Le stime a disposizione indicano come ben 6 pasti su 10 vengano consumati davanti al televisore senza che i commensali si scambino nessuna parola e molto spesso i genitori evidenziano che permettere ai bambini di mangiare davanti alla Tv significa fargli mandar giù qualunque cosa.

Uno studio americano ha sottolineato come consumare i pasti a televisore spento permetta di sentire il rumore del cibo che si sta masticando e quindi determina un suo consumo consapevole e non distratto,  come avviene quando il consumo avviene in presenza della Tv accesa. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
AdnKronos Salute

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti