Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Papà

I segreti di papà Rosolino

di
Pubblicato il: 29-03-2016

Il nuotatore, padre di due bambine, è stato scelto come testimonial di un marchio di latte per l'infanzia quale esempio di stile di vita equilibrata e nutrizione corretta.

I segreti di papà Rosolino © Thinkstock

Sanihelp.it - Atleta e campione, Massimiliano Rosolino incarna i valori di uno stile di vita sano, attento a un’alimentazione bilanciata e impegnato nell’attività sportiva. Ora che non è più solo un nuotatore, ma è anche padre, può dare il buon esempio alle sue figlie, Sofia e Vittoria, ma allo stesso modo ad altri genitori. Per questo Aptamil 3 latte di crescita lo ha scelto come testimonial di una nuova campagna pubblicitaria dallo slogan «il suo futuro è nelle tue mani».

«Sin da bambino ho sempre pensato che per affrontare le grandi e piccole sfide della vita quotidiana, nello sport come a scuola e nel lavoro, sia fondamentale nutrire corpo e mente nella maniera corretta e abituare il fisico e il cervello ad essere sempre attivi. L’ho sperimentato giorno dopo giorno su me stesso ed ora mi impegno quotidianamente anche nelle vesti di padre: cerco infatti di trasmettere questi valori alle mie figlie, insegnando passo per passo le scelte giuste da compiere e le abitudini corrette da adottare» ha dichiarato l’atleta proprio in occasione del lancio della campagna.

«Per questo, ci tengo a poter condividere con gli altri genitori piccole sfide e traguardi quotidiani, insieme a consigli e segreti che spero possano essere utili» continua Rosolino. Per esempio, per garantire alle sue figlie uno stile di vita sano, ha stabilito la regola di dormire almeno 11 ore: i bambini fanno tante attività e utilizzano tante energie durante il giorno per cui serve un’abbondante quantità di riposo. Il campione non pratica poi il salto della colazione. Anzi, per abituare le bimbe a dare il giusto peso al primo pasto della giornata, la famiglia Rosolino apparecchia insieme la tavola e ciascuno ha il proprio latte.

Da nuotatore, infine, non poteva non dire la sua sul rapporto tra bambini e sport, raccomandando un precoce contatto con l’acqua: è lì che i bambini imparano a muovere tutto il corpo e a respirare correttamente, in modo che le due cose combinate permettano loro di riuscire a stare a galla. Una volta presa confidenza con l’acqua, sarebbe importante far seguire ai bambini dei corsi di nuoto, scegliendo quelli impostati come un’esperienza quanto più possibile vicina ad un momento di gioco.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
comunicato stampa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti