Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Allergia: un italiano su due non riesce a controllarla

di
Pubblicato il: 26-04-2016
Allergia: un italiano su due non riesce a controllarla © Thinkstock

Sanihelp.it - Secondo una ricerca GfK Eurisko per Meda Pharma, sono oltre 6 milioni gli italiani che soffrono di rinite allergica e, nonostante la maggioranza (64%) ricorra all’impiego di farmaci, non riesce a raggiungere un buon controllo dei sintomi: quasi 8 su 10 considerano il disturbo come molto fastidioso e 1 su 2 lo reputa molto serio.

L’identikit degli italiani allergici registra: giovani (oltre il 50% è under 44 anni), con una leggera prevalenza al femminile (le donne colpite sono il 55% contro il 45% degli uomini) e quasi il 40% soffre del disturbo in modo cronico e persistente, con picchi in coincidenza della stagionalità pollinica (primavera e inizio autunno).

Nella classifica dei sintomi più frequenti, si registrano quelli nasali (congestione e prurito per il 70%, starnuti per il 63% e naso che cola per il 60%), cui seguono quelli oculari (prurito per il 46% e lacrimazione per il 42%) e quelli respiratori per il 36% dei sofferenti.

Chi vive con i malati cita più sintomi quali russamento notturno, nervosismo e irritazione. Le 3 attività compromesse dalla rinite include: stare all’aria aperta (40%), dormire bene (indicata dal 32%) e fare attività fisica (per il 24%).  Il 14% dei sofferenti riferisce di aver perso dei giorni di lavoro e molti riportano di non essere riusciti a dare il massimo nel lavoro o nello studio per 7,8 giorni in media nell’ultimo mese.

La maggioranza (56%) si cura solo per brevi periodi o pochi giorni (32%) e ben il 53% assume le terapie in modo non appropriato. Solo il 13% si dichiara molto soddisfatto dell’attuale terapia e, tra quelli poco soddisfatti, quasi 4 su 10 si rassegnano a convivere con i sintomi, mentre si registrano aspettative elevate per cure migliori (il 90% vorrebbe un farmaco più efficace e il 79% effetti collaterali minori).

Per disporre di un linguaggio comune e condiviso tra medici e malati è stata messa a punto una nuova scala di misurazione visivo-analogica alla base di una nuova App, Diario dell’allergia, sviluppata insieme agli esperti del gruppo MACVIA ARIA. Gli utenti possono assegnare un punteggio al grado di fastidio della propria sintomatologia. 

Recenti studi rilevano che un’alternativa terapeutica valida può essere offerta da un trattamento a base di azelastina e fluticasone proprionato, contenuti in uno spray nasale: un malato su due riferisce di aver ottenuto un buon controllo della rinite allergica in soli 3 giorni di trattamento.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
SIAAIC (SocietÓ Italiana di Allergia, Asma e immunologia clinica) e Meda Pharma

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti