Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La parola all'esperto

Unghie: come prepararle per l'estate

di
Pubblicato il: 03-05-2016

L'estate le vuole semplici e naturali, sia sulle mani che sui piedi. I consigli per mantenerle sane e forti e i rimedi naturali di bellezza.

Unghie: come prepararle per l'estate © Thinkstock

Sanihelp.it - La primavera e l’estate consentono a mani e piedi di vivere in libertà. Prendersi cura  delle unghie deve diventare dunque un gesto quotidiano di bellezza. «Per la prossima estate le unghie tornano naturali e semplici, decorate con smalti tinta unita di tonalità pastello come il rosa baby, l’azzurro e il giallo chiaro tinta unita rosa - spiega Marco Castiglioni, make up artist e nail stylist - La tendenza è il nude sulle tinte del rosa, del beige e del bianco avorio con la french colorata, fine e delicata, su un’unghia corta e tendenzialmente squadrata.

Restano il rosso, nero, blu e bianco e, se non si vuole rinunciare a unghie dark, è preferibile optare per il classico nero oppure per tinte eleganti come il rouge noir, scegliendo smalti dalla finitura super brillante, per un effetto glossy. E mani e piedi dello stesso colore».

L’importante è proteggere le unghie. Il make up artist consiglia di: spazzolarle con uno spazzolino morbido, dalle setole arrotondate, bagnato con acqua e sapone; non usare le forbicine o la punta della limetta per pulirle sotto perché si possono creare ferite attraverso le quali penetrano batteri che creano gonfiore, arrossamento e dolore o spingere più a fondo la sporcizia; arrotondare le unghie con limette ricoperte di polvere di diamante sintetico o di cartone smerigliato; evitare quelle di ferro; non tagliare le pellicine che proteggono la matrice dell’unghia; dopo averle ammorbidite, spingerle indietro con un bastoncino di legno d’arancio.

Fondamentale usare i guanti per i lavori domestici: i detersivi contengono sostanze irritanti che possono danneggiare la cheratina e anche l’acqua, soprattutto calda, può indebolire le unghie perché ne aumenta il tasso di umidità.

Se le unghie sono fragili, usare una crema nutriente e idratante e fare maschere di olio di ricino una volta alla settimana. Bere molta acqua (sennò le unghie si sfaldano), utilizzare un gel a base di cheratina che le rinforza proteggendo la pelle che si trova sotto l’unghia, usare solventi senza acetone perché seccano l’unghia facendola spaccare. 

Per una manicure fai-da-te, ecco qualche efficace rimedio naturale. Immersioni quotidiane di 15/20 minuti in acqua salata (basta un cucchiaio da minestra per tazza) e limone servono alle unghie per purificarsi (il limone è un disinfettante naturale), per schiarire ingiallimenti, uniformare il colorito, ammorbidire le cuticole e rinvigorire la lamina.

Impacchi notturni con maschere che ristrutturano la lamina apportando sostanze nutritive e idratanti di cui l’unghia, composta di proteine dure, oligoelementi e acqua, necessita. Ricchi di acido ialuronico, allantoina, aminoacidi vegetali, burro di karité, vanno stesi e massaggiati sulle unghie e sul contorno con movimenti circolari per riattivare la circolazione, lasciandoli fino al mattino (per una maggiore efficacia indossare guanti di cotone). 

Mai senza una base: il consiglio vale per tutte le unghie, non solo quelle fragili. Far precedere alla stesura dello smalto la passata di una base (meglio rinforzante, ricca di minerali e oligoelementi) che permette di creare un film protettivo sulla lamina. Pausa: fino a che le unghie non avranno ripreso un aspetto robusto, lasciarle prive di smalto. Sarà più facile idratare la lamina nuda con acqua e creme specifiche per le mani. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Sandoz

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti