Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

L'obesità è determinata anche dal reddito e dalla Tv

di
Pubblicato il: 10-05-2016

I ragazzi moderni sono spesso in sovrappeso, non solo per come mangiano, ma anche per la loro sedentarietà e il livello di reddito familiare.

L'obesità è determinata anche dal reddito e dalla Tv © Thinkstock

Sanihelp.it - L’obesità è una patologia multifattoriale che si concretizza per un insieme di ragioni genetiche, ambientali e comportamentali: quando il fenomeno interessa i bambini e i giovanissimi si tende a colpevolizzare questo o quell’alimento, senza fermarsi a riflettere che demonizzare un cibo piuttosto che un altro non è la giusta chiave di lettura del problema.

Basta dare uno sguardo ai dati emersi dallo studio Okkio alla salute 2014 per accorgersi che più che l’assunzione di alimenti normalmente additati come responsabili di sovrappeso e obesità come le merendine, all’instaurarsi della condizione concorrono molto di più lo stile di vita sedentario e il reddito familiare.

I dati Istat hanno rivelato che i 2,2 milioni di bambini di età compresa fra i 6 e i 10 anni che praticano regolarmente attività sportiva sono anche i più magri e quelli più in salute; come pure i bambini più in forma sono quelli che consumano frutta eo verdura tutti i giorni.

Il vero problema quindi, non sta tanto in quello che si mangia, ma nel fatto che la vita eccessivamente sedentaria dei ragazzi di oggi impedisce loro di bruciare quello che mangiano, specialmente se ripiegano, a volte anche per questioni economiche, sul cibo spazzatura poco salutare e ipercalorico.

Le regioni italiane con un tasso di obesità infantile superiore al 37% sono le stesse nelle quali solo 4 bambini su 10 svolgono regolarmente attività sportiva (almeno 3 volte a settimana).

I bambini obesi sono anche quelli che trascorrono mediamente più di due ore ogni giorno davanti alla tv o ai videogiochi o che hanno una tv in camera.

La salute dei ragazzi passa quindi anche attraverso il tempo che si dedica alla loro corretta alimentazione, allestendo pasti adeguati e nutrizionalmente  corretti per il loro fabbisogno e incoraggiandoli a muoversi e a dedicarsi con passione allo sport o comunque alla vita attiva. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione-Comunicato stampa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti