Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Merito di acido clorogenico e caffeina

Dal viso al corpo, le virtù del caffè verde per la pelle

di
Pubblicato il: 17-05-2016

Di color smeraldo, dalle riconosciute proprietà detox, antiossidanti e drenanti, il caffè verde è diventato ormai un ingrediente star della cosmesi di viso e corpo.

Dal viso al corpo, le virtù del caffè verde per la pelle © Thinkstock

Sanihelp.it - La leggenda risale al Medioevo: narra che un pastore yemenita, colpito dalla vitalità delle sue capre, avrebbe notato che si nutrivano di semi di un piccolo albero. Affascinato, ne mise qualcuno in infusione e scoprì una bevanda dall’aroma sottile, deliziosamente tonificante, che venne in seguito universalizzata col nome di caffè.

Coltivata in tutto il mondo tropicale, la Coffea robusta produce un frutto che, a maturità, offre due semi. Il caffè verde è una varietà speciale: deve il suo colore al fatto che non subisce nessun processo di torrefazione (il chicco non viene tostato, ma solo fatto essiccare). Questo gli permette di preservare l’acido clorogenico, uno dei composti polifenolici più importanti, dal notevole potere antiossidante: si trova soprattutto nei semi, ma anche nelle foglie e nei frutti, e si è dimostrato efficace nel ridurre l’assorbimento di grassi corporei e trigliceridi.

Gli studi assicurano che il caffè verde è caratterizzato da un alto contenuto di acido clorogenico (fino al 10% per tazzina), capace di ridurre l’assorbimento di zuccheri da parte dell’intestino e di velocizzare il metabolismo. Secondo uno studio pubblicato sull’American Journal of Chemical Nutrition bere caffè verde, anche senza sottoporsi a regimi ipocalorici, permetterebbe di riequilibrare il metabolismo. La mancanza di tostatura preserva le caratteristiche nutrizionali dei semi, contribuendo all'azione tonica e di sostegno metabolico. Ciò spiega il suo utilizzo all’interno di integratori alimentari e infusi per il calo di peso e il rimodellamento corporeo.

La caffeina invece stimola il drenaggio e la rimozione dei liquidi stagnanti ed è quindi utile in caso di cellulite e gonfiore: l’ideale è la strategia in&out, che abbina la supplementazione per bocca all’applicazione di cosmetici ad hoc (in gel, crema, olio e addirittura cerotti) nelle aree interessate da accumuli adiposi e cellulite.

Favoriscono il microcircolo cutaneo contrastando il ristagno dei liquidi: perfetti per le donne in lotta con inestetismi della cellulite consolidata, caratterizzata da buccia d’arancia, accumuli adiposi visibili e percepibili al tatto. Ideali anche contro ritenzione idrica, tessuti gonfi e poco tonici. Grazie alle proprietà elasticizzanti e protettive, il caffè verde aiuta la pelle ad assumere un aspetto tonico e levigato, specialmente nelle aree più critiche.

Ma lo ritroviamo anche nelle formulazioni per il viso ad azione antietà e detox, specialmente quelle ad azione intensiva come sieri, maschere e booster: rivitalizza la pelle stanca e senza tono, ristabilisce il film idrolipidico dell’epidermide ristabilendo il corretto equilibrio, attenua gli inestetismi dovuti all’età. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti