Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Attenzione ai raggi UVA in auto: filtrano dai finestrini

di
Pubblicato il: 16-05-2016
Attenzione ai raggi UVA in auto: filtrano dai finestrini © Thinkstock

Sanihelp.it - Sappiamo come i raggi UV siano la causa principale del tumore della pelle, motivo per cui non è consigliabile esporsi in maniera scellerata e senza protezione a determinate ore del giorno, soprattutto d'estate, e come sia meglio non eccedere coi lettini abbronzanti: eppure, anche quando siamo riparati, anche quando tecnicamente evitiamo di esporci, possiamo essere comunque in pericolo. Prendiamo ad esempio il momento in cui siamo in auto e guidiamo: il parabrezza ci ripara dall'esposizione diretta alla luce del sole, e la maggior parte di essi sono schermati; tuttavia lo stesso non si può dire dei finestrini, che lasciano filtrare i raggi nonostante noi possiamo crederci protetti e tutelati dalla loro presenza.

Risultato: la sovraesposizione ai raggi UV aumenta le probabilità di cancro alla pelle, anche se a difenderci c'è il finestrino della nostra vettura. Per giungere a questa conclusione, i ricercatori della Boxer Wachler Vision Institute di Beverly Hills hanno eseguito un test, pubblicato sulla rivista specializzata Jama Ophtalmology, su 29 auto di 15 case diverse. Il risultato ha evidenziato come il parabrezza fosse in grado di filtrare circa il 96% dei raggi UV-a, mentre i finestrini laterali a questo scopo si sono dimostrati nettamente meno utili: in alcuni casi, infatti, solo il 44% dei raggi UV-a veniva effettivamente fermato.

Si tratta di una pessima notizia per tutti i guidatori del mondo che si approcciano all'estate, specie coloro i quali trascorrono la maggior parte del tempo al volante, magari per lavoro. D'altronde, siamo soliti considerare le intemperie come pioggia e nebbia lo spauracchio principale quando siamo in auto: dopo questo studio, forse guarderemo anche il sole da dietro i nostri occhiali con un po' più di sospetto. L'unico rimedio che gli esperti si sono sentiti di suggerire è quello di proteggersi con delle creme specifiche anche in previsione di una sessione di guida particolarmente lunga, di modo che i raggi che riescono a filtrare dai finestrini non nuocciano troppo alla salute.  



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Boxer Wachler Vision Institute, Jama Ophtalmology

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti