Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Psoriasi: nuovo farmaco migliora cure e ottimizza spese

di
Pubblicato il: 25-05-2016
Psoriasi: nuovo farmaco migliora cure e ottimizza spese © Thinkstock

Sanihelp.it - In Italia si stima siano affette da psoriasi circa 1,5 milioni di persone con una prevalenza pari al 2,8% della popolazione. A livello mondiale, la prevalenza nei diversi Paesi varia tra lo 0,09 % e l’11,4%. La malattia può influenzare la vita giornaliera e i malati possono provare stress, rabbia, frustrazione, sensazione di imbarazzo e malessere fisico.

Alcuni dati emersi da una recente indagine del Censis mostrano come la paura dell’evoluzione della malattia (quasi il 65%) e la vergogna per i segni sul corpo (56%), il timore che le altre persone hanno di essere contagiate (circa il 52%), condizionino fortemente la condizione psico-fisica dei malati: solo il 24% si dichiara soddisfatto della propria vita.

La maggior parte sviluppa un senso di rassegnazione, il 48% dei malati più gravi riconosce di avere spesso periodi di depressione. Per i più giovani (un quarto) anche l’intimità con il partner è compromessa. La ricomparsa dei sintomi è il principale evento critico indicato dal 35,6% degli intervistati, seguito dalla comparsa dei sintomi iniziali della malattia (31,8%).

Secondo un’indagine dell’Associazione per la Difesa degli Psoriasici (A.DI.PSO.), un malato su 5 non sa a chi rivolgersi, uno su 4 tenta di curarsi da solo, solo il 16% dei medici di famiglia prescrive una visita dermatologica e solo nel 15% dei casi il medico di famiglia indirizza i malati ai centri specializzati.

Per favorire la comunicazione e un’alleanza terapeutica tra medico e paziente nasce PSOLife, un progetto che guida il paziente nell’aderenza alla terapia. Si avvale di: un sito web di monitoraggio ìcollegato a un'App, un servizio di supporto al malato anche a domicilio, una linea telefonica dedicata ai dermatologi e una community per gli specialisti. 

L'altra novità è l'arrivo di secukinumab, un anticorpo monoclonale che neutralizza selettivamente l’interleuchina-17A (IL-17A). L’efficacia si mantiene nel tempo fino a 3 anni. A oggi, l’investimento in farmaci biologici per la cura della psoriasi in Italia è pari a 140 milioni di euro, meno dell’1% della spesa farmaceutica complessiva nel 2015. Il secukinumab coniuga il beneficio terapeutico con l’uso appropriato delle risorse economiche pubbliche: il suo prezzo è in linea con quello delle attuali terapie biologiche ma la sua efficacia terapeutica è risultata superiore. Inoltre il miglioramento della qualità di vita può permettere anche una diminuzione dei costi indiretti.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Progetto Clear Skin

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti