Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Strategia In & Out

Rituali dissetanti per il viso

di
Pubblicato il: 14-06-2016

Si chiama skin icing: assomiglia a un cubetto di ghiaccio, ma dentro ha tutto ciò che serve alla pelle per risvegliarla da caldo e afa. E poi maschere, acqua termale e tanta acqua...

Rituali dissetanti per il viso © Thinkstock

Sanihelp.it - Pelle secca e accaldata, occhi gonfi e stanchi: l’estate non perdona e le alte temperature segnano il viso in modo inequivocabile. Il rimedio più efficace e immediato è quello consigliato dalle nonne: prendere un cubetto di ghiaccio, avvolgerlo in un panno di flanella e passarlo su viso, contorno occhi, palpebre, collo e décolleté. La pelle riacquista in un attimo turgore ed elasticità, il colorito si illumina, borse e occhiaie si cancellano, il contorno occhi è fresco e  levigato.

Il meccanismo è semplice: il raffreddamento della cute porta a un rapido processo di vasocostrizione, a cui fa seguito, al termine dell’applicazione, una vasodilatazione. La rapida successione di questi due processi stimola l’ossigenazione globale della pelle e promuove il metabolismo cellulare.

La cosmetica ha rubato questo antico segreto di bellezza e ha creato lo skin icing: un rituale dissetante per la pelle ad azione d’urto che mima l’effetto meccanico del ghiaccio per un’immediata azione rinvigorente e idratante. In pratica si prendono i principi attivi tonificanti, decongestionanti e idratanti e si inseriscono in una soluzione liquida che, trasferita in freezer per poche ore, si solidifica e si applica sulla pelle proprio come un cubetto di ghiaccio. Ideale come trattamento a lungo termine (dura circa un mese), nei periodi in cui la pelle appare più bisognosa di idratazione e freschezza, ma anche come rimedio d’emergenza, in vista di una serata fuori o un appuntamento importante.

Lo skin icing svolge numerose azioni cosmetiche: rende la pelle più tonica e compatta grazie all’azione antietà promossa dalla rapida successione di vasocostrizione e vasodilatazione.  La cute appare risvegliata, naturalmente più radiosa e fresca. Grazie all’effetto del freddo, il gonfiore viene ridotto e la microcircolazione stimolata. Il ghiaccio riduce infiammazioni, rossori e imperfezioni.

Oltre allo skin icing, ci sono altri rituali che possono risvegliare la pelle nella stagione calda: per esempio, sotto la doccia, si può dirigere la cornetta direttamente verso il volto, alternando, con movimenti circolari, getti di acqua calda e fredda (terminare con quella fredda).

Fare una maschera settimanale, meglio se in gel: lasciare in posa per 5 minuti e risciacquare. Al termine, per una sferzata di energia e un tocco rinvigorente alla circolazione, è utile uno spruzzo di acqua termale mineralizzante, da lasciare asciugare senza tamponare.

Non dimentichiamo infine che idratazione e freschezza cominciano da dentro. Due consigli: bere, durante la giornata, un bicchiere d’acqua fresca aggiungendo il succo di mezzo limone. Il cetriolo e la mela sono due alimenti molto ricchi di acqua, perfetti per completare il pasto o come spezzafame alleati della pelle. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti