Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Pesce: Spagna batte Italia nei consumi

di
Pubblicato il: 12-07-2016
Pesce: Spagna batte Italia nei consumi © Thinkstock

Sanihelp.it - Confrontando il consumo di pesce stimato dalla FAO con le porzioni consigliate dalla dieta mediterranea, emerge che la quantità giornaliera ottimale di proteine derivanti dal pesce non viene sempre raggiunta. Secondo le stime, in Italia l’effettivo consumo di proteine di pesce raggiungerebbe i 40 grammi a settimana, rispetto ai 60 settimanali, in linea con le raccomandazioni per una corretta alimentazione.

Male anche gli Stati Uniti e gran parte dei Paesi europei, tra i quali l’unico esempio virtuoso è dato dalla Spagna con oltre 70 grammi di proteine di pesce assunte a settimana. Un alimento dall’elevato valore nutritivo, poiché fonte primaria di alcuni nutrienti e micronutrienti fondamentali per il benessere dell’organismo (proteine nobili altamente digeribili, acidi grassi polinsaturi Omega-3, sali minerali e vitamine) da consumare almeno 2 volte a settimana, fresco o in conserva.

Il pesce conservato è presente nella dieta dei popoli mediterranei fin dall’antichità e rappresenta non solo un’ottima alternativa a quello fresco dal punto di vista nutrizionale, ma ha dalla sua parte anche praticità e versatilità di consumo. Oltre a essere il Paese a maggior assunzione di pesce, la Spagna si attesta anche come primo al mondo nel consumo di tonno in scatola (3,1 kg pro capite). 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Rio Mare

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti