Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Reidratare e riparare la pelle dopo il sole

Doposole: classico, sotto la doccia o fai-da-te?

di
Pubblicato il: 19-07-2016

Oggi potete scegliere tra le classiche creme riparatrici e le formule smart, che uniscono efficacia, gradevolezza e rapidità. Emergenze? Provate gli impacchi fai-da-te.

Doposole: classico, sotto la doccia o fai-da-te? © Thinkstock

Sanihelp.it - Dopo una giornata di sole e spiaggia, chi ha ancora voglia di spalmarsi di crema dopo aver già passato tutto il giorno ad applicare e riapplicare il solare? Eppure non possiamo proprio farne a meno. Dopo l’esposizione al sole, la pelle ha bisogno di nutrimento perché i raggi UV causano secchezza e disidratazione. Il doposole stimola i naturali processi di autoriparazione cellulare, potenzia la barriera protettiva cutanea e garantisce nutrimento e idratazione.

«Il sole disidrata la pelle, perciò dopo l’esposizione è fondamentale reidratare la cute - conferma la dottoressa Maria Cristina Spezia, direttore regulatory e informazione scientifica Pierre-Fabre Italia – Ciò serve a non far perdere troppa acqua alla cute, rinforzare il film idrolipidico e non compromettere la funzione barriera. I prodotti post esposizione devono unire azione idratante, lenitiva e rinfrescante ed essere adatte anche alle pelli sensibili». 

Il prodotto va spalmato con cura dopo la detersione su tutto il corpo, senza tralasciare nessuna zona. I benefici si amplificano se il doposole viene usato come impacco da lasciare in posa 5/10 minuti nei punti più stressati dall’incontro con il sole. Per chi ha poco tempo invece ci sono le nuove formule da usare sotto la doccia: si applicano in un attimo sulla pelle umida e si risciacquano. Così dopo ci si può rivestire subito e la pelle è subito liscia e vellutata.

La crema è finita? Provate le ricette fai-da-te della naturopata e beauty blogger Martina Rodini. Un doposole rinfrescante si può ottenere in pochi minuti con un cetriolo, che svolge un effetto delicatamente astringente, rinfrescante e lenitivo, ottimo per la pelle irritata e arrossata. Frullate la polpa del cetriolo unita a uno o due cucchiaini di yogurt bianco e applicatela sulle zone interessate, sia del corpo che del viso. Si tiene in posa tra i 10 e i 15 minuti, poi si sciacqua.

L’impacco aiuta a rendere la pelle idratata, combattendo la secchezza provocata dall’esposizione al sole, svolge un’azione benefica contro i gonfiori e le occhiaie. Per il viso, provate la maschera alla banana: idrata la pelle secca e irritata. Servono due cucchiai di yogurt bianco e uno di miele: schiacciate la banana con una forchetta, unite gli altri ingredienti, stendete e lasciate in posa 20 minuti, poi sciacquate con acqua tiepida. L'effetto nutriente è immediato. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti