Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Yoga nella vita quotidiana

Combattere il Body Shaming con lo yoga

di
Pubblicato il: 26-07-2016

Riuscire a superare i giudizi degli altri e a riappropriarsi della propria autostima utilizzando asana e meditazione, per un miglior rapporto con se stessi e il proprio corpo

Combattere il Body Shaming con lo yoga © Thinkstock

Sanihelp.it - L'espressione «Body Shaming» non è mai stata usata così tanto come in questo periodo. Essa indica l'atteggiamento di chi critica un'altra persona solo basandosi sulla sua esteriorità, creando anche una reazione di vergogna e senso di colpa in chi viene raggiunto dalle critiche.

Anche in ambienti come quello dello yoga, purtroppo, ci si trova a dover fronteggiare persone dedite alla critica del corpo altrui, un corpo che, però, è uno strumento bellissimo, che permette proprio di praticare yoga. Senza il corpo, con tutte le sue imperfezioni, non si potrebbe godere dello yoga, dei suoi benefici e della pace che sa regalare.

La disciplina indiana può aiutare a superare sia gli affronti provenienti dall'esterno, sia il proprio atteggiamento critico nei confronti degli altri.

Questo perché lo yoga, innanzitutto, insegna due concetti fondamentali: siamo tutti uguali, ma anche bellissimi e perfetti nelle imperfezioni. Infatti, si dice che esista un numero di asana pari al numero di coloro che praticano yoga.

Inoltre, questa disciplina vuole avere l'obiettivo di consentire una maggiore consapevolezza di sé, ma non tanto del proprio aspetto esteriore, quanto del Sé, quella parte più profonda che costituisce la vera essenza dell'essere umano.

Per questo motivo, chi pratica yoga non dovrebbe, come prima cosa, criticare un altro per il proprio aspetto. Spesso, infatti, chi critica è insicuro e proietta sugli altri la propria insicurezza.

E poi, seppur criticato, un praticante imparerà a lasciar correre, a credere in se stesso, nella propria bellezza, nelle proprie qualità e nella propria unicità.

Non tutti riusciranno a fare le stesse asana nello stesso modo, ma un buon insegnante, con la I maiuscola, saprà proprio incoraggiare l'unicità degli allievi e sottolineare le loro qualità.

Ecco perché lo yoga, se praticato con coscienza, può aiutare davvero a recuperare la dimensione pià profonda di se stessi e a ridurre sia le critiche sia l'autocritica esagerata.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Stefania D'Ammicco

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti