Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Giornata mondiale sanità: L'aids divide nord e sud del mondo

di
Pubblicato il: 07-04-2005
Sanihelp.it - La salute delle donne e dei bambini non è certo una priorità alta per la comunità internazionale, soprattutto se si valuta quanto le situazioni siano diverse tra il Nord e il Sud del Mondo. In particolare per quel riguarda il quadro epidemiologico HIV/AIDS, l'abisso è evidente, soprattutto per il contagio materno-fetale.

In Italia per esempio - a conferma del trend occidentale - i dati del 1° trimestre 2004 hanno segnalato solo 2 nuovi casi di questo tipo di trasmissione; il South African Department of Health ha stimato invece che in Sudafrica nascono approssimativamente 70.000 bambini all'anno sieropositivi (circa 200 bambini al giorno).

Con questi dati la Lega italiana per la lotta all’Aids (Lila) vuole denunciare l’enorme disparita di accesso alle medicine: «Tramite la realizzazione di opportuni interventi di prevenzione, la maggior parte di questi contagi potrebbero essere evitati», «spiegano i rappresentanti dell’associazioone, « la svolta infatti del mondo occidentale è avvenuta grazie al trattamento antiretrovirale delle donne in gravidanza, alla scelta del parto cesareo e all'allattamento artificiale del neonato. Nel Sud del mondo, i magri budget sanitari riescono a malapena a garantire l'assunzione per un tempo brevissimo della Nevirapina (anti-retrovirale fuori brevetto)».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti