Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Le regole di una corretta idratazione

Bambini: come evitare la disidratazione

di
Pubblicato il: 23-08-2016

Con caldo e sole è facile incorrere in pericoli per la salute dei piccoli, come la disidratazione. I consigli per i genitori.

Bambini: come evitare la disidratazione © Thinkstock

Sanihelp.it - Caldo, sole e temperature elevate possono presentare rischi per la salute dei più piccoli, a partire dalla disidratazione. Per promuovere tra le famiglie italiane una cultura della corretta idratazione, Nestlé Vera ha siglato una partnership con la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS).

Alcuni consigli possono infatti essere utili per garantire il giusto apporto d’acqua ai bambini d’estate, quando il fabbisogno idrico aumenta. Assicurare una buona idratazione ai bambini è fondamentale ogni giorno dell’anno, ma di più nei mesi estivi.

«I piccoli sono particolarmente vulnerabili alla disidratazione e, in presenza di alte temperature, la perdita di liquidi corporei attraverso la sudorazione aumenta. Nella bella stagione, peraltro, i piccoli sono spesso in movimento, un altro fattore che concorre ad accrescere il fabbisogno idrico – spiega il dottor Giuseppe Di Mauro, presidente della SIPPS – L’acqua è la bevanda ideale per assicurare la corretta idratazione dei bimbi e spegnere la sete».

Le bevande zuccherate, al contrario, hanno un apparente effetto dissetante che dura pochi minuti, ma subito dopo fanno aumentare la sete e la voglia di zuccheri. L’acqua, invece, non apporta alcuna caloria.

Nei bambini i meccanismi che portano alla sensazione della sete non sono ancora ben sviluppati, quindi sentono meno degli adulti lo stimolo a bere e spesso mantenerli idratati può non essere semplice per i genitori.

Le buone abitudini imparate da bambini sono quelle che ci accompagnano per il resto della vita. Per questo diventa fondamentale il ruolo dei genitori, che devono educare i propri figli a bere regolarmente piccole quantità d’acqua durante la giornata e dare loro l’esempio di una corretta idratazione a casa e fuori.

Per aiutare i bambini a rimanere ben idratati, è possibile seguire alcuni semplici suggerimenti.

1. Al mare, in montagna o al parco giochi in città, è importante ricordare ai bimbi di bere: può essere utile avere sempre a portata di mano una bottiglietta d’acqua fuori casa. Un’abitudine da proseguire quando torneranno a scuola.

2. Oltre alla minore predisposizione dei bambini a sentire lo stimolo della sete, considerate che in alcune condizioni questa sensazione diminuisce ulteriormente: per esempio, in ambienti con aria condizionata, in montagna o nei viaggi in aereo. Ricordate comunque che avere sete è già sintomo di stress idrico.

3. Considerate l’attività fisica svolta dai bambini: spesso in estate è più intensa, quindi il fabbisogno idrico aumenta e hanno un maggiore bisogno di reintegrare i liquidi persi. 

4. Incoraggiateli a bere un bicchiere d'acqua quando si svegliano, perché anche durante la notte perdono acqua, ancora più con il caldo estivo.

5. Fate attenzione alla temperatura dell’acqua, soprattutto in estate: per evitare disturbi anche gravi come la congestione è consigliabile non berla troppo fredda.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
SIPPS e NestlÚ Vera

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti